Colori dell'Iran in castello S. Severina

Le opere di 40 artisti nel museo del piccolo borgo del crotonese

Redazione ANSA CROTONE

CROTONE - Segni e colori orientali in un paesino della Calabria profonda, un dialogo per legare culture distanti e diverse attraverso il linguaggio dell' arte. A questo mira la mostra "Artists 40 Artworks", in programma fino al 6 febbraio al Museo d'Arte Contemporanea di Santa Severina, un paese di poco più di duemila abitanti in provincia di Crotone.
    L' idea di riunire i lavori di 40 pittori iraniani, uomini e donne, è della Soraya Art, che promuove artisti contemporanei.
    Una mostra - precisano i promotori - organizzata a spese della società e senza scopo lucro dedicata a nomi "emarginati ed esclusi dal mercato internazionale dell' arte". Il direttore del Museo, Ferdinando Panza, definisce le opere "sorprendenti dal punto di vista qualitativo e tecnico, che investono lo spettatore con una bellezza orientale che si prospetta molto verso le caratteristiche dei grandi maestri dell' arte contemporanea occidentale. I colori, il fascino, il dinamismo di questi dipinti spingono una immaginazione onirica". Santa Severina da più di dieci anni è entrato nel circuito dei "Borghi più belli d'Italia". Il museo d' arte contemporanea, inaugurato un anno e mezzo fa, è ospitato nel castello normanno che venne fatto costruire nel secolo XI dal re Roberto il Guiscardo. La struttura, che si estende per circa diecimila metri quadrati, è considerata una delle fortezze antiche meglio conservate dell'Italia meridionale.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: