Matera 2019 è anche per i poveri cristi

L'organizzazione, una corsa che diventi una "giornata mondiale"

Redazione ANSA MATERA

MATERA - Un "evento podistico non agonistico in cui ogni partecipante corre portando con sé una croce, la sua personale croce": è "La corsa dei poveri cristi", in programma Matera - Capitale Europea della Cultura 2019 - domenica 17 novembre. Alla prima edizione della manifestazione, che gli organizzatori hanno proposto il 17 novembre con l'obiettivo che questa diventi ogni anno "la giornata mondiale dei poveri cristi", potranno partecipare solo 50 persone. Dovranno affrontare un percorso di quattro chilometri negli antichi rioni Sassi di Matera e nel centro storico " e una sessione extra urbana sull'altopiano murgico". Ovviamente, ciascuno di loro correrà "con una croce speciale che lo accompagnerà per tutta la permanenza a Matera". La corsa è stata promossa "per esorcizzare i drammi quotidiani, senza distinzione di genere, razza, religione, conto corrente: poveri cristi lo siamo un po' tutti".
    Tra i testimonial, Enrique Irazoqui, che interpretò Gesù nel "Vangelo secondo Matteo" di Pier Paolo Pasolini, girato nei Sassi di Matera nel 1964.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA