A Napoli riapre la Cappella Pignatelli

Iniziativa Suor Orsola Benincasa-Grande Progetto Unesco

Redazione ANSA NAPOLI

NAPOLI - Sarà il primo della serie dei gioielli del grande progetto "Centro Storico di Napoli-Sito Unesco" a ritrovare la luce in versione restaurata; si tratta della Cappella di Santa Maria dei Pignatelli, uno degli scrigni della Rinascimento, che sorge proprio nel cuore del centro antico, al Largo Corpo di Napoli, allineata lungo il decumano inferiore della città greco-romana, dove si incrociano Piazzetta Nilo e San Biagio dei Librai. Era chiusa al pubblico da oltre cinquant'anni. Sul finire degli anni Sessanta era diventata persino un deposito abusivo di sedie.
    Oggi, grazie al lavoro dell'Università Suor Orsola Benincasa, divenuta proprietaria della Cappella negli anni Novanta in seguito alla donazione della famiglia Pignatelli, ed al finanziamento europeo del Grande Progetto "Centro Storico di Napoli-Sito Unesco", affidato per l'attuazione al Comune, la Cappella Pignatelli è pronta per essere restituita alla città.
    L'inaugurazione della sua seconda vita è fissata per lunedì alle ore 18.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA