Dieci hotel per appassionati d’arte

Dormire tra quadri e opere prestigiose; ecco dove in Italia e nel mondo

di Ida Bini

VERONA - A Richmond, negli Stati Uniti, il Virginia Museum of Art offre ai visitatori della mostra “Edward Hopper e l’American Hotel” la possibilità di dormire nel museo, accanto al quadro del celebre pittore Edward Hopper che ritrae una camera da letto di un motel. Durante l’esposizione, che comincia il 26 ottobre, si potrà fare il check-in al museo e dormire nella stanza ricreata a grandezza naturale, proprio come ha fatto la protagonista del quadro dell’artista americano. L’esperienza di Richmond terminerà alla fine della mostra, prevista per il 23 febbraio 2020. L’allettante esperienza, tuttavia, può essere rivissuta in numerose strutture alberghiere che ospitano al proprio interno gallerie d’arte, mostre temporanee e collezioni di artisti emergenti. Nel mondo dell’ospitalità c’è infatti un fiorire di alberghi per chi ama l’arte moderna e contemporanea dove è possibile dormire accanto a un Picasso o a uno Chagall, fare colazione o prendere un aperitivo ammirando un Tiepolo, un Matisse o un Andy Warhol e rilassarsi in un’installazione pop d’avanguardia. Ecco dieci raffinati indirizzi, tradizionali e di design, dove farsi sedurre dalla creatività e dal talento.

La Colombe d’Or a Saint-Paul-de-Vence
E’ un affascinante albergo dell’entroterra della Costa Azzurra che ha una storia curiosa: fondato nel 1920 come locale con caffetteria dall’umile famiglia Roux, venne frequentato durante la seconda guerra mondiale da numerosi artisti che pagavano con le loro opere la permanenza nelle stanze del piccolo albergo. Oggi sulle pareti di La Colombe d’Or, ancora frequentato da numerosi artisti di passaggio verso la Provenza, si possono ammirare le tele originali di pittori come Matisse, Picasso, Léger, Braque, Chagall e Bompard. La struttura alberghiera sorge in un suggestivo edificio in pietra di campagna con un raffinato ristorante e camere e suite arredate in modo semplice ma alcune con i dipinti originali. L’hotel, inoltre, sorge ad appena 15 minuti a piedi dalla Fondazione Maeght, ricco museo d’arte moderna e contemporanea di Saint-Paul-de-Vence. Info: www.la-colombe-dor.com

The Beaumont Hotel a Londra
Sorge in un imponente edificio Art déco del 1926 nel quartiere Mayfair, a pochi passi da Bond Street e Hyde Park della capitale britannica. Il lussuoso ed esclusivo albergo ospita opere di rilievo, tra le quali spicca “Room”, enorme scultura firmata da Antony Gormley. Nei saloni e negli spazi comuni del Beaumont si possono ammirare anche interessanti dipinti originali come “Le Maitre d’École” di René Magritte, dipinto appeso a una parete del Magritte Bar. Camere e suite sono arredate con fotografie in bianco e nero e pezzi originali di John Lavalle, Julian Lamar, Walter I Cox e Robert Knight Ryland. Seppur con cifre da capogiro è possibile soggiornare in una suite progettata dall’artista e scultore Sir Antony Gormley. Informazioni: www.thebeaumont.com

Rome Cavalieri Waldorf Astoria a Roma
Un trittico di Giambattista Tiepolo e i “Dollar Sign” di Warhol sono solo alcune delle opere più celebri del lussuoso hotel del quartiere Monte Mario, con una vista panoramica sulla Città Eterna. La struttura ospita una delle più grandi collezioni d’arte al mondo con opere dal XVI secolo ai maggiori artisti contemporanei. Tra i maggiori tesori artistici spiccano le tele di Giuseppe Zais, di Frans Snyders, la statua in bronzo “Il pastorello e il cane” di Berthel Thorvaldsen e le opere di Mario Schifano. E ancora, arazzi, sculture, mobili Luigi XV e Primo Impero, i costumi di Nureyev e i vetri di Gallè che arredano le suite, i saloni e il noto ristorante tre stelle Michelin “La Pergola” dello chef Heinz Beck. Informazioni: https://romecavalieri.com/it

Ellerman House a Città del Capo
Affacciata sulla costa atlantica di Cape Town, a 5 chilometri dal Table Mountain National Park, la lussuosa residenza edoardiana Ellerman possiede una delle più grandi collezioni d’arte del Sudafrica, con opere che vanno dalla metà del XIX secolo a oggi. Per ammirarle l’hotel, elegante e panoramico Relais & Châteaux sudafricano, organizza visite guidate e personalizzate con la guida e artista Talita Swarts che accompagna i clienti nella galleria d’arte contemporanea interna e nei musei e nelle gallerie d’arte della regione. Numerose opere contemporanee sono presenti anche nel giardino e negli spazi comuni, come prezioso omaggio alla storia e alla cultura del continente africano. Informazioni: www.ellerman.co.za

The Ritz-Carlton Milleni a Singapore
Nel cuore di Singapore il lussuoso albergo di design ospita 4.200 opere d’arte, quasi tutte commissionate per l’hotel che offre anche una vista mozzafiato sulla città e su Marina Bay. La struttura ha previsto persino visite guidate alla scoperta delle opere d’arte anche per chi non vi alloggia: si prende in prestito un iPod al banco di accoglienza e con un podcast di circa 30 minuti si ammirano le opere di artisti come Andy Warhol, Frank Stella, Dale Chihuly, David Hockney e Henry Moore. Informazioni: www.ritzcarlton.com

Byblos Art hotel Villa Amistà a Verona
Circondato dai vigneti della Valpolicella e immerso in un grande parco poco fuori Verona, il lussuoso boutique hotel è il frutto della passione dei proprietari per l’arte. Sorge in una villa veneta del XVI secolo ed è stato trasformato in un albergo-galleria con esposizioni permanenti d’arte contemporanea. Ospita, infatti, le opere dei maggiori protagonisti della scena artistica attuale: da Murakami a Marina Abramovic, da Mimmo Rotella a Mat Collishaw, da Damien Hirst a Piero Manzoni e a Luigi Ontani, da Vanessa Beercroft a Sandro Chia. Info: www.byblosarthotel.com

Gramercy Park Hotel a New York
Le sontuose camere e le panoramiche suite di questo hotel anni Venti, situato in un quartiere residenziale della Grande Mela, sono state arredate e disegnate dall’artista Julian Schnabel; nei saloni e negli spazi comuni dei ristoranti, dei bar e della hall sono esposte numerose opere d’arte originali di artisti americani moderni e contemporanei come Andy Warhol, Jean-Michel Basquiat e George Condo. Di notevole valore artistico è la collezione di opere del britannico Damien Hirst, presente nei saloni dell’hotel. Informazioni: www.gramercyparkhotel.com

The Thief a Oslo
E’ un hotel di design progettato da Renzo Piano a Tjuvholmen, il quartiere trendy degli artisti, con vista mozzafiato sulla città di Oslo, accanto al museo d’arte moderna e contemporanea Astrup Fearnley Museet. L’hotel ospita numerose creazioni d’arte, installazioni, tele e sculture; tra le più prestigiose ci sono le opere di Andy Warhol, Richard Prince e Antony Gormley. Concepito come una galleria permanente, curata da Sune Nordgren, l’ex direttore del Norway’s National Museum of Art, l’albergo offre camere e suite arredate con splendidi mobili di design realizzati da celebri designers come Tom Dixon, Anne Haavind e Stokke Austad; la struttura organizza anche eventi e mostre di grande richiamo. Informazioni: https://thethief.com

21C Museum Hotel a Louisville
A Louisville, nel Kentucky, il 21C Museum è un boutique hotel che ospita negli spazi comuni, nelle camere e nelle suite mostre d’arte contemporanea, soprattutto esposizioni di fotografie e installazioni di artisti emergenti e già affermati. Lo spazio dedicato all’arte è aperto ai visitatori durante tutto l’anno. L’albergo di Louisville fa parte di una catena di 8 strutture statunitensi, tutte con le stesse caratteristiche, dove ci si può concedere un pranzo o un cocktail ammirando opere d’arte. Informazioni: www.21cmuseumhotels.com

Paradiso Ibiza Art Hotel a St Josep de sa Talaia
Una grande piscina con chiringuito rosa e camere arredate con mobili vintage dai colori vivaci accolgono gli ospiti di questo originale e creativo hotel di design sull’isola di Ibiza, alle Baleari. La struttura ospita una ricca biblioteca con libri dedicati all’arte contemporanea, una galleria d’arte con opere permanenti e uno spazio espositivo aperto anche ad artisti locali per mostre di fotografie, comics, street art e installazioni. Gli arredi sono tutti rigorosamente anni Settanta e ogni camera è dedicata a un artista diverso con una o più sue opere distintive. Durante il fine settimana, inoltre, la Zero suite si trasforma in uno spazio creativo dove è possibile vedere gli artisti all’opera. La struttura alberghiera organizza anche eventi, feste e mostre di grande richiamo. Informazioni: https://paradisoibiza.com/es

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA