ANSAcom

Cycling Stars Criterium, per Bellunese biglietto da visita su due ruote

ANSAcom

Il Cycling Stars Criterium è la perfetta sigla di apertura, per il Bellunese, di una stagione in cui sempre di più ciclismo fa rima con turismo e le occasioni che un territorio come questo può proporre sono moltissime. Dai rilassanti circuiti poco meno che pianeggianti fra le ville venete alle scalate su pendenze proibitive, dalle strade asfaltate dei passi più in quota agli sterrati del sottobosco, infatti, il menu studiato per chi sia più o meno appassionato di bicicletta è ricco e per la primavera-estate 2019 inizia già il 7 giugno. E' questa la data fissata per la partenza della Castelli 24 ore di Feltre, una non stop che si sviluppa su un circuito cittadino di 1.850 metri, dalle 21 di venerdì prossimo per concludersi alla stessa ora del giorno seguente. Alla staffetta sono ammesse squadre composte da otto a 12 atleti, rappresentate da tesserati alla Federazione ciclistica italiana (Fci) o enti di promozione sportiva convenzionati Fci, oltre a cicloamatori stranieri con licenza dell'Unione ciclistica internazionale.

Di tutt'altro tono è la Villaronda Bike, con partenza il 9 giugno, a Belluno, promossa dall'Associazione Valbelluna Bike. Si tratta di una pedalata non competitiva su tre anelli di 40, 80 e 150 chilometri fra i comuni di Ponte nelle Alpi, Sedico, Santa Giustina, Cesiomaggiore, Pedavena, Feltre, Lentiai, Mel, Trichiana e Limana, sviluppati su strade pubbliche e private, asfaltate e bianche, mulattiere, sentieri e prati. Consigliate Mountain Bike, Gravel Bike e biciclette elettriche.
Il 16 giugno sarà la volta della Sportful Dolomiti Race che, nella sua 25/a edizione, allunga ancora il percorso, portandolo a 210 chilometri, accentuando pure il dislivello che toccherà i 5.200 metri. La competizione, in partenza come sempre da Feltre ed alla quale quest'anno sono attesi 5 mila ciclisti da tutto il mondo, a maggior ragione si conferma come la granfondo più dura d'Europa.

Chi preferisca una domenica su due ruote più rilassata, invece, nel bellunese avrà nella stessa data un'offerta alternativa. Si tratta della 3/a edizione del Dolomites Bike Day, evento lontano da ogni spirito agonistico, gratuito ed accessibile a ciclisti di ogni livello, con possibilità di noleggio biciclette tradizionali ed elettriche. La partenza è da Arabba e per la circostanza saranno chiusi al traffico i passi Falzarego,Valparola e Campolongo. L'itinerario è di 51 chilometri per un dislivello di poco meno di 1.300 metri. Gli iscritti ad oggi sono già più di 2.500.

Anche quest'anno l'Alpago ospiterà i campionati italiani assoluti di Mountain Bike. L'appuntamento è per i giorni 19, 20 e 21 luglio a Chies d'Alpago su un circuito della lunghezza massima di 5.200 metri per un dislivello di 135. Le gare sono per le formule a squadre,e individuali per tutte le classi d'età, su percorsi in asfalto, sterrato ed erba. Domenica 21 sono previsti una prova della coppa Italia giovanile ed il campionato italiano amatori.
Ancora Feltre, il 13 luglio, sarà la destinazione della tappa conclusiva della Rad Race Tour de Friends 3, in partenza il giorno 7 da Augsburg, in Germania, per toccare Füssen (Germania), Nauders (Austria), Caldaro (Bolzano) e Levico Terme (Trento). L'organizzazione prevede pacchetti con pernottamenti e shuttle con trasporto della bicicletta da Feltre ad Augsburg.

Il 2 agosto, infine, è la data iniziale della 10/a edizione della Pedalonga, con partenza da Sega Digon, in val Comelico, la gara a coppie per Mountain Bike più alta delle Dolomiti. Gli organizzatori puntano alle 800 iscrizioni. Nel programma è prevista anche una competizione di MTB Urban Eliminator Race, una gara spettacolare, rapida e per 50 iscritti che si svolgerà nel centro di Padola di Comelico Superiore. 

In collaborazione con:
Provincia di Belluno e Consorzio DMO Dolomiti

Archiviato in