ANSAcom

Joe Lang (Speak), "L'Italia investe molto sull'inglese ma è ultima in classifica in Europa"

ANSAcom

SARTEANO (SIENA) - "Anche se in verità investe molto nella formazione della lingua inglese l'Italia è ultima in Europa nella classifica delle competenze comunicative (speaking and listening). E questo grosso problema riguarda in particolare la generazione tra i 40 e i 60 anni che corrisponde in buona parte alla classe manageriale del Paese". A parlare è il britannico Joe Lang, uno dei fondatori di Speak, che insegna inglese dal 1999 ed è Examiner e Team Leader per tutti i livelli degli esami Cambridge. 

"Ci sono vari motivi - dice - ma soprattutto per il fatto che nelle scuole c'era un'impostazione molto legata alla grammatica. Noi non nascondiamo che la grammatica fa una buona parte dello studio di qualsiasi lingua straniera ma l'inglese che è una lingua molto particolare che presenta difficoltà soprattutto nella fonetica sia per lo sviluppo che ha avuto nei secoli sia per la variazione geografica molto ampia che ha nel mondo".

L’inglese è la lingua ufficiale di 67 nazioni ed è parlato da circa 400 milioni di madrelingua in tutto il mondo e da più di 2 miliardi di persone come seconda lingua.

Il 55% dei contenuti web sono scritti in inglese, un trend in forte crescita e l’85% delle compagnie internazionali operano in inglese. L’80% di esse concorda nell’affermare che l’inglese è la chiave per il successo nel mercato globale

In collaborazione con:
Speak

Archiviato in