ANSAcom

Palio Asti: fantini, giovedì di suspense per l'investitura

In città 3 allestimenti museali, novità 'Imago Sancti'

ANSAcom

ASTI - Riceveranno l'investitura dal balcone del municipio poco prima di mezzanotte del giovedì che anticipa il palio di Asti del 2 settembre. Il conto alla rovescia per borghi rioni e Comuni inizia da qui, quando saranno ufficializzati i nomi dei fantini che correranno il 51/esimo palio di Asti, domenica 2 settembre.
Nei giorni che precedono l'atteso annuncio, si rincorrono conferme e smentite su nomi e abbinate cavalli-fantini. La città ha allestito un programma di eventi culturali e di folclore paralleli. La piazza dedicata al Santo patrono, San Secondo, sarà animata da cascate di bandiere colorate e bancarelle cariche di lavori artigianali prodotti dai singoli comitati palio, per il tradizionale mercatino che aprirà ogni sera fino alla domenica della corsa.
Spostandosi nei vari rioni, borghi e comuni, i giorni di vigilia della manifestazione vengono organizzate le cene propiziatrici. Asti vive la sua "festa", come l'ha definita il sindaco Maurizio Rasero e celebra anche la sua storia in tre allestimenti museali nei palazzi storici del centro. Dal 28 agosto al 15 settembre palazzo Mazzetti ospita la personale del maestro del Palio, Antonio Guarene, esposizione che si sposterà a palazzo Alfieri dal 22 settembre al 14 ottobre. A palazzo Mazzola, sede dell'archivio storico, è visitabile il Museo del Palio, che illustra le tappe più significative della storia della manifestazione e della città. Oltre a documenti storici inediti, si possono ammirare manifesti e locandine d'epoca, antichi drappi e utilizzare postazioni multimediali per approfondimenti sulla storia e per vedere le immagini suggestive di un video emozionale sul Palio.
Tra le novità espositive di quest'anno l'allestimento 'Imago Sancti. San Secondo 'custode' della Città e del suo Palio': aperta fino al 31 marzo 2019, è una rassegna iconografica che illustra, attraverso manufatti pregiati e unici, non solo il legame tra Asti e il suo Santo, ma anche come la raffigurazione di San Secondo si sia nel tempo evoluta adattandosi alle mode e ai gusti delle varie epoche.
Infine, l'esposizione che celebra i 50 anni dell'associazione Asta dal titolo "Del maneggiar l'insegna - il maneggio della bandiera nei secoli" aperta dal 28 agosto al 15 settembre,

 

In collaborazione con:
Palio di Asti

Archiviato in