ANSAcom

Ha fatto tappa ad Assisi del Roadshow 'Congiunzioni' dell'Anas

Perugia-Ancona si chiamerà la strada di Francesco

ANSAcom

ASSISI (PERUGIA) - Si chiamerà "Strada di Francesco" la Perugia-Ancona, ormai vicina al completamento, che unirà ancora di più l'Umbria e le Marche. L'annuncio ufficiale è arrivato in occasione della tappa umbra del roadshow "Congiunzioni", che sta attraversando l'Italia per celebrare i 90 anni di Anas, oggi al teatro Lyrick di Assisi. "Questo viaggio attraverso l'Italia - ha sottolineato l'amministratore delegato di Anas, Gianni Vittorio Armani - vuole raccontare 90 anni di storia dell'Azienda delle strade, proiettata sempre più verso la qualità del servizio offerto e il futuro. La nuova Anas punta, infatti, sulla manutenzione delle strade, sulla tecnologia, su strade smart e sulla sostenibilità". "Umbria e Marche - ha aggiunto Armani - stanno vivendo una fase storica dal punto di vista stradale grazie al Progetto Quadrilatero e ad altre importanti opere che Anas sta realizzando. Basti pensare che il nostro piano investimenti 2016-2020 prevede lavori per 2,9 miliardi di euro in queste due regioni. Dopo l'apertura della Foligno-Civitanova e del tratto umbro della Perugia-Ancona con il completamento di quest'ultima sarà definitivamente superato lo storico isolamento delle aree interne. I nuovi collegamenti possibili tra le due coste e verso le grandi vie di comunicazione generano enormi opportunità per Umbria e Marche dal punto di vista economico-industriale, turistico e culturale". Il presidente di Anas, Ennio Cascetta, ha invece evidenziato come "Anas vuole andare oltre il concetto di infrastruttura come opera materiale di acciaio, cemento e asfalto, puntando a un concetto di opera tramite la quale accedere, apprezzare e promuovere i territori d'Italia". "Il nostro impegno per favorire la cultura e il turismo attraverso le infrastrutture stradali prosegue con la Perugia-Ancona - ha aggiunto -, dopo altre importanti esperienze recenti come, tra le altre, la 'Strada degli scrittori' tra Agrigento e Caltanissetta e la campagna di valorizzazione turistico culturale delle località lungo la A2 Autostrada del Mediterraneo". Il roadshow di Anas è organizzato in collaborazione con la polizia stradale che agli studenti ha parlato dell'importanza della sicurezza stradale, accogliendo i giovani sia sul truck di Anas che sul pullman della polizia. Partner dell'iniziativa sono Scania, TgR Rai e Radio Italia. Mentre il libro fotografico "La strada racconta" è stato realizzato dall'agenzia ANSA.

In collaborazione con:
Anas

Archiviato in

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: