ANSAcom

Reggia Venaria, nuova stagione nel segno dell'architettura

Da scoprire fotografie Listri, capolavori restaurati e giardini

ANSAcom

TORINO - Sono più di duecento i capolavori di 'Restituzioni 2018', il programma di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio artistico promosso da Intesa San Paolo per la 18esima edizione. Le opere, tra cui spiccano tele di Tiziano, Van Dyck e Twombly, coprono un arco di tempo che dall'antichità arriva fino al contemporaneo e si potranno scoprire alla Reggia di Venaria dal 28 marzo al 16 settembre.
La primavera della residenza sabauda prosegue nel segno dell'architettura, con una mostra di fotografie di Massimo Listri, che nella spettacolare Citroniera juvarriana espone le sue immagini di edifici storici, dal 6 aprile al 20 maggio. Poi sarà la volta degli strumenti musicali antichi, al centro della mostra sulla liuteria e musica tra Seicento e Novecento in Europa. Il titolo è 'Preziosi strumenti, illustri personaggi', perché gli esemplari esposti fanno parte di una tradizione artigiana riconosciuta e apprezzata dai maggiori musicisti delle diverse epoche: da Gaetano Pugnani e Niccolò Paganini fino a Francesco Molino, Federico Cano, Ramon Montoya e Ida Presti.
Offrono un ricco itinerario di visita anche i percorsi permanenti: 'Teatro di Storia e Magnificenza', con le installazioni multimediali e musicali Peter Greenaway e Brian Eno; la Regia Scuderia con il Bucintoro dei Savoia e le Carrozze Regali; 'Le Belle Arti', con le collezioni dell'Accademia Albertina di Torino che vedono ospiti d'onore il Veronese e le sculture moderne. A questo si aggiungono i giardini, popolati di opere d'arte e fontane, gli orti e frutteti del Potager Royal più grande d'Italia, che diventano scenario di momenti di relax e degustazioni: domenica 25 marzo viene proposta una visita teatrale tematica; il 19 e 20 maggio la Reggia di Venaria celebra la primavera con la Festa delle Rose.

In collaborazione con:
Reggia Venaria

Archiviato in