Post-it

Generali restaura Procuratie Venezia, The Human Safety Net

Restauro affidato a Chipperfield, sarà centro attività solidali

Redazione ANSA

(di Rosanna Codino)

VENEZIA - Prende vita da Piazza San Marco, il "salotto buono" di Venezia, il nuovo volto solidale e sostenibile delle Generali. Le Procuratie Vecchie, simbolo da mezzo millennio della Serenissima e da meno di duecento anni sede storica del gruppo assicurativo del leone alato, diventeranno il cuore pulsante di The Human Safety Net , una iniziativa globale per supportare le comunità più vulnerabili. Promosso da Generali, come ha spiegato il ceo Philippe Donnet, il piano è aperto ad alleanze e partnership tra privati e organizzazioni che ne condividano i valori e la missione.

Un'idea che prende vita dal recupero della sede delle Procuratie Vecchie, che saranno restaurate dall'architetto David Chipperfield. La riqualificazione riguarderà anche altre parti della piazza e dei Giardini Reali.

A lavori ultimati, nel 2020, si ricreeranno alcuni storici percorsi (come il ponte levatoio che univa il Palazzo Reale con le Procuratie Nuove e che dovrebbe vedere la luce già nel 2018), creando un flusso rinnovato all'interno dell'area di Piazza San Marco. L'idea di Chipperfield è di trasformare le Procuratie Vecchie "in uno spazio dinamico che rappresenti la missione globale di The Human Safety Net e allo stesso tempo preservi l'imponente bellezza e storia degli edifici".
Tre i programmi sui quali si dipanerà l'attività: il primo riguarderà la possibilità di offrire pari opportunità di vita per i bambini che crescono in condizioni di povertà, dando supporto a 30mila genitori nei primi sei anni di vita dei loro bambini; il secondo garantirà la sovvenzione del potenziale imprenditoriale dei rifugiati in Europa con la creazioni di 500 nuove start up; l'ultimo, infine, affiancherà la comunità medica e i genitori per migliorare la prevenzione e le cure per l'asfissia neonatale. "Il progetto aveva bisogno di una casa e volevamo una casa universale come il piano, aperta al mondo - ha sottolineato Donnet - .La città più universale che c'è è Venezia, particolare per la bellezza ma anche per l'energia che trasmette". Alle Procuratie Vecchie il gruppo Generali vuole dare "una nuova vita, che non sia di turismo e di business - ha precisato, chiarendo che il piano ha l'appoggio del ministro Dario Franceschini e del sindaco Luigi Brugnaro - ma sociale. In più noi vogliamo rilanciare il cuore di Piazza San Marco". E per spiegare il concetto Donnet, che vive della città lagunare, non ha usato mezzi termini: "non stiamo parlando di un museo, ve ne sono in abbondanza, ma di un luogo di vita".