Post-it

Girotonno: a Carloforte sfrecciano i tonni in amore

La tonnara continua a vivere col millenario rito della mattanza

Redazione ANSA

La tonnara dell'isola Piana, nelle acque di Carloforte, vanta una plurisecolare attività. E' tra le più antiche di questa tradizionale pesca nel Mediterraneo che ancora resiste nel tempo assieme alla prima nata, quella di Porto Paglia a Gonnesa e su Pranu a Portoscuso. Dell'antichissima pratica della tonnara restano oltre ai racconti e all'arte tramandata dai tonnarotti di generazione in generazione, reperti e testimonianze visibili nella sale del museo civico.
Il tonno nel Mediterraneo è stato da sempre una risorsa ricercata, merce preziosa, tanto da finire rappresentata in mosaici e persino in monete. La tonnara è una pesca ritualizzata, si ripete secondo regole precise rispettate dai pescatori del tonno, i tonnarotti, la ciurma di mare, uomini destinati alla pesca e fino quasi ai giorni nostri a maneggiare, arpionare e issare a bordo a forza di braccia questi pesci di dimensioni notevoli. "Lungo i secoli si è sviluppata questa disciplina, con gerarchie, codici, regole, e con un monarca assoluto, con pieni poteri riconosciuti, il Rais", sottolinea lo studioso e scrittore Nicolo Capriata. Questi maestosi pesci con una idrodinamica invidiabile che sfrecciano nell'acqua nonostante la mole, percorrono il Mediterraneo, provenienti dall'Atlantico, lungo rotte migratrici fisse e a stagioni costanti, maggio, giugno, e quindi prevedibili, conosciute da sempre, persino da Aristotele.
Sono i tonni adulti, i cosiddetti 'tonni di corsa', che raggiungono il Mediterraneo durante il periodo della riproduzione. Nella loro corsa i tonni in amore si imbattono in una barriera, una muraglia di rete, dove vengono catturati vivi e lì avviene la mattanza. Il punto di passaggio va dalla Sardegna alla Tunisia, solo una quantità minima viene catturata dalle tonnare. La maggior parte dei tonni, scampati a qualsiasi tipo di pesca, prosegue in branco la corsa verso est, verso l'Egeo, punto di incontro per l'accoppiamento. Dopo aver deposto le uova fanno il tragitto inverso e riprendono la strada di casa verso l'Atlantico.