Fluctuart, il nuovo museo galleggiante di Parigi

Mostre d’arte urbana, laboratori e proiezioni sulla riva sinistra della Senna

di Ida Bini

PARIGI - E’ ancorato al porto del quartiere di Gros Caillou, ai piedi del Pont des Invalides, il primo museo galleggiante di arte urbana al mondo: Flctuart è una struttura di vetro su tre piani con spazi espostivi, una libreria e una grande terrazza per aperitivi, eventi e feste. Il nuovo museo sulla Senna, progettato dallo studio d’architettura Seine Design, ospita una collezione permanente dedicata ai grandi maestri della street art, da Bansky a Shepard Fairey, da Vhils a Keith Haring, laboratori, workshop e mostre temporanee anche di artisti emergenti. L’originale tempio dell’arte urbana, che si visita gratuitamente tutti i giorni da mezzogiorno a mezzanotte, è un centro dinamico, giovane e interattivo, dove anche gli artisti meno conosciuti possono esporre le proprie opere. Proiettori e installazioni di videomapping, inoltre, mostrano le opere più significative anche all’esterno, proiettandole sul muricciolo e sulla banchina del museo che si trasformano in tele virtuali, da ammirare con le luci della sera.

La struttura museale, ormeggiata sulla riva sinistra della Senna non lontano dalla torre Eiffel, è una barca trasparente che misura 1200 metri quadrati ed è disposta su tre piani: sottocoperta con gli uffici, i laboratori didattici e la libreria di street art, di post-graffiti e di culture urbane; il ponte centrale con 13 vetrate su ogni lato per lo spazio espositivo e la terrazza panoramica con vista sul ponte degli Invalides e sul Grand Palais.

Per informazioni: https://fluctuart.fr

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA