La linea gotica nella valle del Serchio

Redazione ANSA

Tra il 1943 e l'agosto del 1944 i comandanti dell'esercito tedesco stabilirono, come ultimo baluardo di difesa dall'invasione dellItalia settentrionale, di costruire una formidabile linea difensiva dall'Adriatico al tirreno (320 km da Viareggio a Rimini).

L'opera fu affidata all'organizzazione Todt, che con la manodeopera di migliaia di uomini costruì in appena un anno centinaia di chilometri di fortificazioni.

Nella media valle del Srchio, dall'abitato di Sesto a Borgo a Mozzano, sono ancora evidenti e ben conservati bunker, piazzole, camminamenti, valli anticarro. Questo sito è rimasto praticamente l'uinico intatto di tutta la Linea e per questo rappresenta un importantissimo partimonio documentario.

Proprio a Borgo a Mozzano si è quindi costituito nel 2000 il Comitato Recupero e valorizzazione della Linea Gotica, il cui operato ha reso possibile aprire al pubblico queste stioriche strutture e realizzare visite guidate.

www.facebook.com/comitato.lineagotica/timeline

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA