Intesa Enit-Colosso viaggi online cinese

Nel 2018 oltre 1,8 mln visitatori cinesi hanno visitato Italia

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Ctrip, il colosso cinese dei viaggi online, con oltre 300 milioni di clienti, ha firmato un accordo con Enit - l'agenzia nazionale del turismo che promuove l'immagine unitaria dell'offerta turistica italiana -, alla presenza del ministro Gian Marco Centinaio, del ministro alla Cultura e Turismo cinese Luo Shugang e del presidente dell'Enit Giorgio Palmucci. Lo rende noto un comunicato.
    Secondo Jane Sun, Ad di Ctrip, "il nostro gruppo vuole espandere la cooperazione con partner italiani, ed è pronto a diventare il 'Marco Polo' di una nuova era, un ponte per la conoscenza e gli scambi culturali tra Italia e Cina".
    Per Claudia Vernotti Direttore di ChinaEu, che ha promosso la presenza di Ctrip in Italia durante questa visita "questo accordo è una pietra miliare nella cooperazione tra i 2 Paesi nel campo del turismo e rappresenta un'occasione unica per aumentare il numero e la spesa dei turisti cinesi nel nostro Paese e promuovere nuove destinazioni ed esperienze turistiche oggi poco conosciute in Cina.
    Nel 2017 i turisti cinesi hanno trascorso più di 5 milioni di notti negli alberghi italiani con una spesa media di 167 euro al giorno.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA