Gallerie d'Italia a Torino polo della fotografia

In piazza San Carlo 4/a sede espositiva di Intesa Sanpaolo

di Amalia Angotti TORINO

TORINO - Nasce in piazza San Carlo, l'elegante 'salotto' di Torino, il nuovo polo museale di Intesa Sanpaolo. Palazzo Turinetti, storico edificio con sale ricche di decori, stucchi e specchi, sede sociale di Inesa Sanpaolo, ospiterà la quarta sede delle Gallerie d'Italia: affiancherà quelle di Milano, Napoli e Vicenza, che nel 2019 hanno accolto oltre 500.000 visitatori. Il nuovo museo, che sarà pronto fra un paio d'anni, sarà dedicato prevalentemente alla fotografia e video-art, con mostre temporanee di fotografi di respiro internazionale. Per presentare il progetto, nuovo segnale dello stretto rapporto con il territorio, ma anche tassello del Progetto Cultura della banca, a Torino sono arrivati i vertici del gruppo: il presidente emerito Giovanni Bazoli, il presidente Gian Maria Gros-Pietro e il consigliere delegato Carlo Messina.
    "E' una grande prova d'amore, un nuovo atto concreto dopo l'investimento nel polo assicurativo", ha commentato il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio. "Siamo orgogliosi ed entusiasti, è un investimento importante per gli sforzi che facciamo e che hanno portato a un aumento del 21% delle presenze di turisti nell'ultimo anno", ha sottolineato la sindaca Chiara Appendino.
    Gli spazi espositivi - ha spiegato Michele De Lucchi, curatore del progetto - saranno per la maggior parte ipogei, accessibili da una grande scalinata, nell'attuale cortile, che porterà luce naturale alla hall di ingresso. Ci saranno aree dedicate alla didattica e a un laboratorio di restauro. Sarà esposta una selezione di opere delle collezioni della banca, tra le quali l'Archivio Piblifoto, costituito da circa 7 milioni di scatti fotografici su eventi, personalità e luoghi realizzati dall'inizio degli anni Trenta agli anni Novanta del '900 e acquisito recentemente da Intesa Sanpaolo.
    "Noi siamo il primo datore privato di lavoro in Piemonte perché diamo più lavoro di Fca e della Ferrero e siamo gli unici che stanno portando l'accelerazione nelle assunzioni con il progetto assicurativo. Questa città e questa regione senza Intesa non esistono", ha rivendicato con orgoglio Messina che ha parlato del progetto museale come di "un grande investimento per fare tornare il palazzo di piazza San Carlo, svuotato con lo spostamento dell'attività nel grattacielo, a essere il centro della città. Un regalo a Torino". Gros-Pietro ha ricordato che "Intesa Sanpaolo ha oltre 8.000 dipendenti in Piemonte e più di 3.600 a Torino ed è il primo gruppo al mondo ad avere quattro musei di proprietà messi a disposizione della comunità". (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA