Da Cassa Depositi e Prestiti 10 milioni a Giv per sviluppo cantine

Finanziamento consentirà alla società di sostenere il proprio piano di investimenti

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Cassa Depositi e Prestiti ha concesso un finanziamento da 10 milioni di euro al Gruppo Italiano Vini, prima azienda vitivinicola italiana con sede a Bardolino (Verona).

Ad annunciarlo una nota di Cdp nella quale si precisa che il finanziamento consentirà alla società di sostenere il proprio piano di investimenti a favore delle cantine di proprietà del Gruppo. GIV è controllato da Cantine Riunite & CIV, società cooperativa agricola con sede a Campegine (RE), che nel 2018 ha totalizzato ricavi consolidati per 612 milioni di euro e associa complessivamente circa 1.600 soci e circa 20 cantine nelle zone DOCG, DOC e IGT delle regioni Emilia-Romagna e Veneto, con importanti marchi quali Riunite, Albinea Canali, Cantine Maschio, Righi e CIV&CIV.

"L'operazione ha particolare rilievo strategico poiché rafforza anche il percorso di collaborazione avviato da CDP con Alleanza Cooperative Italiane, che rappresenta un tessuto imprenditoriale di quasi 40.000 imprese cooperative" spiega Nunzio Tartaglia, Responsabile CDP Imprese "Cassa Depositi e Prestiti potrà fornire a GIV un valido supporto per favorire e incrementare i processi di innovazione, di crescita dimensionale e di espansione sui mercati internazionali che il gruppo cooperativo ha già avviato con successo negli ultimi anni e che gli hanno consentito di rafforzare la sua leadership nel comparto vitivinicolo italiano", afferma Giorgio Mercuri, Presidente di Alleanza cooperative italiane, Settore agroalimentare.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA