Brexit: Consorzio Prosecco Docg, servono accordi bilaterali

Nardi, preoccupati. Export in Regno Unito vale 700 milioni di euro

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA - "Siamo preoccupati", per questo chiediamo che "il nostro governo si attivi eventualmente a capire se ci sono delle condizioni per stipulare degli accordi bilaterali direttamente con la Gran Bretagna proprio perché non ci si penalizzi nelle esportazioni" poiché la posta in gioco e' alta: "L'esportazione verso il Regno Unito di Prosecco ammonta a circa 700 milioni di euro di fatturato, un valore significativo che deve essere tenuto in considerazione". Così all'ANSA, Innocente Nardi, presidente del Consorzio Tutela Prosecco Docg, sul tortuoso percorso della Brexit a margine della conferenza stampa di presentazione de 'La Primavera del Prosecco Superiore 2019' presso il Palazzo dei Gruppi della Camera dei deputati.

Sulla posta in gioco Nardi precisa: "Ad oggi il mondo del Prosecco e' caratterizzato da 120 milioni di bottiglie, di Conegliano Valdobbiadene sono quasi 8 milioni di bottiglie, a livello di esportazione verso il Regno Unito siamo nell'ordine di circa 700 milioni di euro di fatturato".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA