Tenute Folonari, una nuova filosofia per il Cabreo

Sangiovese al 100% per tutta la gamma di Chianti Classico

Redazione ANSA GREVE IN CHIANTI (FIRENZE)

Nuovo packaging per il Black e La Pietra, imminente restyling del Cabreo Il Borgo e nuova scelta produttiva di qualità che per tutta la gamma di Chianti Classico utilizzerà Sangiovese al 100%. Queste le novità presentate da Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute, azienda vinicola cui fanno capo le tenute toscane del Cabreo e Nozzole a Greve in Chianti (Firenze), La Fuga a Montalcino (Siena), Campo al Mare a Castagneto Carducci (Livorno) e Vigne a Porrona, in Maremma a Cinigiano (Grosseto), per un totale di 250 ettari e un 1,2 milioni di bottiglie prodotte all'anno, distribuite metà in Italia, metà all'estero (Usa, Germania, Svizzera ed Estremo oriente). Il giro d'affari nel 2017 è stato di quasi 10 milioni di euro.

Fondata nel 2000 da Ambrogio Folonari e dal figlio Giovanni, attuali presidente onorario e presidente, l'azienda ha puntato quest'anno a una nuova immagine e una nuova filosofia produttiva per i vini del Cabreo: frutto ed eleganza gli elementi distintivi, meno invasivo l'impatto del legno. La linea è composta da Cabreo il Borgo Toscana Igt, vino definito 'icona' della produzione, La Pietra Igt Chardonnay Toscana e Black Toscana Igt, inedita versione da uve Pinot Nero interamente prodotte in Toscana. All'inizio del 2017 Folonari aveva invece varato il progetto di rilancio del Chianti classico di Nozzole, storica tenuta della famiglia: gamma rinnovata nel packaging e nelle note sensoriali, più adeguate ai gusti del mercato internazionale ma ancorate alla tipicità del Sangiovese.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: