Corre export vino italiano, +7,6% volumi in primo trimestre

Osservatorio del vino, ma situazione di stasi sul valore

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 16 GIU - Nel primo trimestre 2017 l'export del vino italiano registra una crescita in volume del 7,6% per circa 5 milioni di ettolitri e in valore dell'8%, per un corrispettivo di 1,3 miliardi di euro. Lo evidenzia un'elaborazione di Ismea per l'Osservatorio del vino. Dati poco entusiasmanti - nota l'Osservatorio - soprattutto sul fronte del valore, perché evidenziano una generale situazione di stasi relativamente al valore medio della bottiglia.

Nei Paesi terzi - prosegue l'analisi - è stato esportato il 9% in più rispetto al primo trimestre del 2016, con introiti in crescita del 10%. In termini di quote i Paesi terzi rappresentano il 34% delle esportazioni a volume ed il 51% a valore.

Per chiudere il 2017 con risultati incoraggianti - commenta l'Osservatorio - è indispensabile che i fondi OCM promozione Paesi Terzi siano resi disponibili alle imprese da parte del Mipaaf, consentendo così investimenti per oltre 200 milioni di euro che aiuterebbero il sistema vino italiano a valorizzare i propri prodotti nei Paesi extra comunitari. In tema di Dop e di codici della nomenclatura combinata - aggiunge l'Osservatorio - ci sono alcune novità: le Dop siciliane ferme e il Prosecco sono state incluse tra le produzioni che potranno essere monitorate. Un risultato importante reso possibile anche grazie al lavoro politico di Unione Italiana Vini con l'Agenzia delle Dogane e la Commissione Europea. Nel primo trimestre 2017, le Dop siciliane ferme hanno esportato 2,8 milioni di bottiglie. Sopra la media del settore le performance degli spumanti, soprattutto quelli a Denominazione che fanno registrare un +12% a volume (580mila ettolitri) e un +16% a valore (229milioni di euro). Il Prosecco da solo rappresenta il 65% delle esportazioni complessive degli spumanti Dop, con 383mila ettolitri che valgono circa 150 milioni di euro. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA