Ccf, sequestro caviale per 8.000 euro, non conforme a Cites

342 confezioni importate da Lettonia prodotte in Polonia

Redazione ANSA ANCONA
(ANSA) - ANCONA, 27 NOV - I carabinieri forestali del Nucleo Cotes di Ancona a seguito di un controllo eseguito presso un ingrosso di alimentari a Osimo, su segnalazione del ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, hanno sequestrato 342 confezioni di caviale di storione siberiano, importato dalla Lettonia e prodotto in Polonia, per un peso netto complessivo di 5,18 chilogrammi, con etichetta non conforme alla normativa Cites, in quanto sprovviste della sigla dei Paesi di origine e confezionamento del prodotto. Etichetta che quindi non garantiva la necessaria tracciabilità dei prodotti. Il valore del caviale sequestrato, destinato ad essere commercializzato in tutta Italia in prossimità delle festività natalizie, ammonta a circa 8.000 euro. Denunciato alla Procura di Ancona, il responsabile legale dell'azienda, per il reato di importazione e detenzione ai fini commerciali di specimen Cites senza la prescritta documentazione, rischia le pene di arresto o ammenda previste dalla legge n. 150 del 1992.

Il sequestro delle confezioni è stato convalidato dalla Procura della Repubblica di Ancona. L'attività scaturisce da una serie di controlli che il Nucleo Carabinieri CITES di Ancona sta eseguendo in occasione delle festività natalizie, negli esercizi commerciali di vendita alimentari al dettaglio e all'ingrosso, relativamente alla vendita di specie protette quali il caviale e l'anguilla. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA