Guide: ristorante Dina tra novità dell’anno de L'Espresso

Riconoscimento alla cucina dello chef Alberto Gipponi a Gussago

Redazione ANSA MILANO

MILANO - A soli otto mesi dalla sua inaugurazione, il ristorante Dina, aperto dallo chef Alberto Gipponi a Gussago, al confine tra Brescia e la Franciacorta, è stato designato come Novità dell'Anno dalla guida "I Ristoranti d'Italia 2019" dell'Espresso, diretta da Enzo Vizzari, che verrà presentata il prossimo 1° ottobre al Teatro Lirico di Firenze.

Un premio che rende merito al coraggio, all'ambizione e al talento dello chef bresciano, capace in pochissimo tempo di dare realizzazione concreta alla sua idea di una "cucina narrativa", stimolata dalla vita e dall'esperienza, senza per questo mai perdere di vista il gusto. Il ristorante presenta una location non convenzionale, con arredi e pezzi di design pregiati a metà tra il vintage e l'avanguardia.

Tra i piatti iconici dello chef il "Casoncello crudo, ma cotto", un gioco della memoria che ripropone il gesto infantile di rubare la pasta cruda, a "Vi rode il fegato (Invidia)": fegato di fassona con salsa bordolese, cipolle fritte, noci tostate, estrazione di mela e riduzione di mela alla curcuma.

Una serie di proposte dedicate ai 7 vizi capitali. "I sogni -commenta Gipponi, 38 anni e autodidatta in cucina - non sono per tutti, ma tutti, se incontrano ciò che davvero fa vibrare il cuore, possono, con determinazione e un pochino di capacità, vivere il proprio sogno. Penso pertanto che la mia storia possa stimolare altri a seguire ciò che hanno dentro".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA