Mercato suinicolo, andamento positivo per i prosciutti Dop

La rilevazione è del Mipaaf in collaborazione con la Borsa Merci

Redazione ANSA ROMA

- Congiuntura positiva nel 2017 per i prosciutti Dop e per il settore suinicolo italiano nonostante gli elementi di incertezza emersi nello scenario mondiale. Il trend economico emerge dai dati contenuti nell'Annuario 2017 del mercato suinicolo realizzato dal ministero per le Politiche agricole, alimentari e forestali (Mipaaf) con il supporto di Borsa merci telematica italiana (Bmti).

L'analisi di mercato segnala nel 2017 un robusto aumento dei prezzi dei suini vivi rispetto all'anno precedente pur a fronte - spiega la Borsa Merci - della contrazione del 4% riscontrata per le macellazioni nazionali nel contesto di un'ultima parte dell'anno dove è registrato un evidente rallentamento anticipatore dei ribassi che hanno poi caratterizzato i primi mesi del 2018. Nel caso dei suini da macello pesanti destinati al circuito delle produzioni di salumi Dop, la crescita su base annua è stata del +15%, con il prezzo medio annuo giunto a sfiorare 1,70 €/kg (suini di peso 160-176 kg, Cun Suini da Macello).

Note positive anche nel comparto delle carni suine, dove, dopo i rialzi osservati nel 2016, è proseguita nel 2017 la crescita dei prezzi all'ingrosso dei principali tagli di carne destinati alle produzioni tipiche, con il prezzo medio delle cosce suine destinate al circuito Dop cresciuto del +12% su base annua. Bene l'export italiano di salumi: rispetto al 2016 le spedizioni di salumi made in Italy sono infatti cresciute- è precisato- del +3,5% in volume e del +7,2% in valore, giungendo a sfiorare la soglia di 1,5 miliardi di euro. All'estero le vendite dei prosciutti crudi e prosciutti cotti aumentano rispettivamente del +4% e del +11% su base annua. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA