Cibus: 'I love Italian food', dieta med conquista star e vip

Ricerca, da De Niro a Hillary Clinton scelgono cibo Italia

Redazione ANSA PARMA
(ANSA) - PARMA, 9 MAG - Resiste alle nuove tendenze culinarie, è sempre più apprezzato all'estero e amato dalle star: è l''Italian way of fooding', lo stile di vita più seguito al mondo per il 73% degli esperti. Sintesi perfetta tra convivialità della tavola e valori della dieta mediterranea, contagia star e politici, da Robert De Niro a Hillary Clinton, e viene celebrato dalle più autorevoli testate. È quanto emerge da uno studio promosso dal Polli Cooking Lab, condotto elaborando i pareri di oltre 90 esperti tra nutrizionisti, chef e antropologi dell'alimentazione in occasione del Cibus.

I valori che ne hanno determinato il successo dei piatti italiani? La convivialità (81%), i valori della dieta mediterranea (74%) e gli aspetti legati al benessere (69%). In particolare Hillary Clinton frequenterebbe i ristoranti italiani della Grande Mela per vivere l'atmosfera conviviale e assaporare le prelibatezze del cibo italiano. Non ne sono indifferenti neppure le star del jet-set: vip del calibro di Jennifer Garner, Elizabeth Hurley, Catherine Zeta-Jones, Isla Fisher e Heidi Klum seguono la dieta mediterranea. Anche John Goodman, protagonista de "Il Grande Lebowski" e "Monuments men", ha confessato al New York Post di averla seguita per perdere oltre 45 chili grazie a verdure, frutta e pesce. E Penelope Cruz non può farne a meno, in un'intervista l'attrice ha dichiarato: "La mia dieta è la dieta mediterranea, rappresenta il buon cibo; cerco di mangiare bene con un occhio alla salute". Lo stesso discorso vale per Kate Middleton, che ha scelto la tavola italiana per affrontare al meglio la gravidanza, mentre il creatore di Facebook Mark Zuckerberg durante il suo viaggio di nozze ha goduto di tutti i sapori della cucina del Belpaese. Non è tutto: Robert De Niro non potrebbe vivere senza la mozzarella di Battipaglia, assaggiata sul set di "Manuale d'Amore 3" grazie a Michele Placido.

Anche i migliori chef sono concordi nel sancire il successo della tendenza: "L'Italian way of fooding ha così tanto successo sia in Italia sia all'estero perchè non è una semplice dieta ma un vero e proprio stile di vita - spiega Chicco Cerea, executive chef del tri-stellato ristorante "Da Vittorio" di Brusaporto (BG) - È sano e gustoso e fa star bene con se stessi. Non dimentichiamo che può contare su prodotti che, dall'Alto Adige alla Sicilia, tutto il mondo c'invidia. Sapori e benessere fanno scaturire la convivialità tipica della tavola italiana, che poi si riflette sui commensali. Per quanto riguarda le ultime tendenze, i piatti più richiesti sono a base di verdure e formaggi freschi, prodotti tipici del Belpaese e amati da tutti". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA