ANSAcom

Premio Birra Moretti Grand Cru 2019 va a Alberto Wengert

Vince con un piatto sintesi tra italianità, golosità e tecnica

Milano ANSAcom

E' Alberto Wengert, sous-chef di La Locanda del Borgo di Telese Terme, il vincitore dell'ottava edizione del premio Birra Moretti Grand Cru, concorso nazionale dedicato ai giovani chef under 35 promosso da Fondazione Birra Moretti, in collaborazione con Identità Golose.
Il vincitore dell'ottava edizione e quelli delle menzioni speciali sono stati proclamati nel corso del congresso di Identità golose, che si tiene dal 23 al 25 marzo a Milano. Alberto Wengert ha vinto con il piatto 'Alici di Cetara affumicate, caviale di colatura, gelèe alla Birra Moretti e meringa di pane croccante' che secondo il parere della giuria, presieduta da Claudio Sadler, "rappresenta la perfetta sintesi tra italianità, golosità e tecnica". Un piatto proposto in ricettazione e abbinamento con Birra Moretti Ricetta Originale.
Al vincitore va un premio del valore di 10 mila euro. Il Premio Birra Moretti Grand Cru "è cresciuto ad una grande velocità, negli ultimi due anni le ricette in finale sono state praticamente perfette e la giuria ha dovuto faticare a selezionare un vincitore - ha commentato Alfredo Pratolongo, presidente di Fondazione Birra Moretti -. I sei ragazzi arrivati in finale sono sostanzialmente tutti dei vincitori, ma ha poi di fatto vinto il piatto che ha espresso al meglio la semplicità, che è la parola chiave se parliamo di birra".
"Ho vinto con un piatto che parla della mie origini campane - ha detto il vincitore, Alberto Wengert -. Anche dopo questo traguardo importante sto con i piedi per terra e cercherò di dare sempre di più".
Oltre al vincitore assoluto, la giuria ha voluto premiare altri due giovani chef con dei riconoscimenti speciali. A Davide Marzullo, chef de partie del Ristorante The Market Place di Como, sono andate le menzioni per la migliore interpretazione della birra come ingrediente e quella per il voto del pubblico, grazie alla ricetta 'La zucca incontra i Grani Antichi'. Infine la menzione per la migliore interpretazione della birra in abbinamento è andata a Giuseppe Torcasio, chef del Ristorante Ex Trappeto di Lamezia Terme, con "Melanzana, birra, pere, lievito e prezzemolo".

In collaborazione con:
Fondazione Birra Moretti

Archiviato in

      TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: