ANSAcom

Birra: consumo fuori casa vale 6 miliardi per esercenti

Mercato italiano dinamico, si vive primavera della birra

ANSAcom

MILANO - Nei consumi fuori casa legati alla ristorazione la birra recita un ruolo da protagonista. Lungo tutto il Paese, ne sono stati venduti circa 7,8 milioni di ettolitri (dati 2015), un volume che ha generato quasi 6 miliardi di euro per gli esercenti, circa il 7,8% dei loro ricavi complessivi. A raccontare il ruolo della birra nei consumi degli italiani fuori casa è la ricerca 'Famiglie e birra, la spina dorsale dei consumi fuori casa in Italia', condotto da Althesys per conto dell'Osservatorio Birra e promosso da Fondazione Birra Moretti. La ricerca è stata presentata a Milano.

Questi volumi di birra, in termini di ettolitri venduti, rappresentano circa il 41,5% dei consumi complessivi di birra in Italia (fonte Assobirra) e, seppur inferiori a quelli riconducibili alle vendite del circuito off-trade (quello dei supermercati e degli ipermercati), generano quasi il 75% dei ricavi totali del mercato birrario italiano. Il valore aggiunto generato annualmente dall'intera filiera della birra destinata al settore dei consumi fuori casa è di oltre 2 miliardi di euro (l'80% è imputabile alla vendita finale). "Il mercato della birra italiano è uno dei più dinamici - ha sottolineato l'amministratore delegato di Heineken Italia, Søren Hagh -, il consumo pro capite è il più basso d'Europa ma il margine è il più positivo ed è in crescita. Quest'anno anche a fronte di un'estate molto calda avremo una crescita del +3-4% e rappresenta la crescita più veloce in Europa".

L'Italia del resto sta vivendo "una primavera della birra - ha aggiunto Alfredo Pratolongo, presidente di Fondazione Birra Moretti - che ha portato in questi anni alla crescita della reputazione di questa bevanda. Una reputazione che è più alta rispetto a quella degli altri Paesi in Europa". Lo studio ha stimato il peso che la vendita di birra ricopre in termini di ricavi per i due segmenti più significativi: quello dei bar e quello dei ristoranti. Sono stati circa 222.900 gli esercizi considerati (di cui il 51,5% bar e il 48,5% ristoranti) con un fatturato complessivo di circa 51,3 miliardi di euro. Per i 114.720 bar presi in considerazione dalla ricerca, i ricavi da vendita di birra sono stati stimati in 1,962 miliardi di euro, pari all'11 per cento delle loro vendite totali. Per i 108.163 ristoranti considerati, i ricavi connessi direttamente alla vendita di birra sono stimati in 2,339 miliardi di euro pari al 7% delle vendite totali.

In collaborazione con:
Speciale Heineken

Archiviato in