ANSAcom

Obiettivo agricoltura, innovare per competere: la ricerca del CREA

'Eccellenze Rurali', tra nuove politiche e nuovi finanziamenti di sviluppo rurale

ANSAcom

Agricoltura e innovazione è il binomio giusto per centrare gli obiettivi della PAC, ossia assicurare una produzione alimentare efficiente, garantire una gestione sostenibile delle risorse e contribuire a uno sviluppo territoriale equilibrato. E questo gli imprenditori lo sanno bene visto che le nuove tecnologie sono ormai entrate di diritto nelle aziende di ogni comparto. Un’innovazione declinata per conservare antiche tradizioni e per rendere sempre più competitivo il settore. Territori, quindi, che vanno tutelati, ma che devono rappresentare anche la leva per garantire e migliorare la redditività. Nel terzo viaggio di ‘Eccellenze rurali’ (1/a e 2/a puntata) passato e futuro si integrano nelle storie raccontate da imprenditori-innovatori aperti alla sperimentazione a tutto tondo, che utilizzano ogni tecnologia per produrre in modo da ottimizzare tempi e costi. L’incontro delle aziende con l’investimento pubblico e con i programmi di sostegno allo sviluppo rurale, di fatto permette di trasformare l’idea in progetto concreto e di investire in innovazione. Sono casi che disegnano nuove direttrici di sviluppo e un nuovo modo di intendere l’agricoltura, perché oggi produrre tipico è elemento di competitività, fattore che permette di restare originali e non omologati. Tante le esperienze raccolte che mostrano il successo di una politica che ha colpito nel segno, raggiungendo gli obiettivi che si era prefissata. Ma il viaggio delle Eccellenze continua. Il nuovo quadro della politica di sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 è incentrato su quei processi capaci di dare competitività al settore, mantenendo alta l’attenzione sulla sostenibilità ambientale e sociale. Innovazione, qualità, specializzazione, reti, formazione restano concetti chiave per lo sviluppo dell’agricoltura, dove si rafforza la centralità del territorio rurale, punto nevralgico dove far convergere tutti gli interventi per migliorare la competitività del settore e qualità della vita.

In collaborazione con:
C R E A

Archiviato in

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: