300 frutticoltori a giornata Fondazione Mach su Piano Cimice

Finora sono state raccolte e consegnati 3.000 cimici asiatiche

Redazione ANSA BOLZANO
(ANSA) - BOLZANO - Oltre 300 frutticoltori hanno partecipato a Cles alla 23/a edizione della giornata tecnica "La frutticoltura delle Valli del Noce", organizzata dalla Fondazione Edmund Mach. Cimice asiatica, sicurezza in campagna, gestione dell'erba lungo il filare al controllo delle malerbe nel frutteto con i risultati di prove sperimentali con prodotti alternativi o complementari al glifosato sono stati i principali temi affrontati nel corso dell'appuntamento, organizzato in collaborazione con il Consorzio Melinda e Apot.

In riferimento alla cimice asiatica, l'appello ai cittadini lanciato da Fem per la raccolta degli insetti ha visto fino ad oggi la consegna di oltre 3.000 esemplari che serviranno a riprodurre la vespina samurai in attesa del completamento dell'iter burocratico relativo all'autorizzazione del rilascio in pieno campo. La presenza di cimici autoctone è stata più rilevante in media e alta Val di Non mentre la cimice asiatica si trovava prevalentemente in bassa Val di Non in prossimità delle aree a bosco e lungo i corsi d'acqua. L'assessore all'agricoltura Giulia Zanotelli, intervenuta in apertura, ha ricordato le tappe che hanno portato alla costituzione del "Piano cimice", il primo a livello nazionale.

Se tutto andrà bene e l'iter di autorizzazione sarà completato, in primavera si potrà procedere al lancio in pieno campo dell'insetto antagonista della cimice asiatica, anche se una situazione di equilibrio non potrà essere raggiunta in poco tempo, ma ci vorrà qualche anno.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie