Compie 100 anni Molino Bardazzi, motore filiera "GranPrato"

Giovane imprenditore toscano punta su farine integrali

Redazione ANSA ROMA

(ANSA)  - Compie 100 anni il Molino Bardazzi di Vaiano (Prato) e a traghettare questo impianto molitorio dall'età della pietra, la macina ancora in uso, alle nuove tecnologie è Marco Bardazzi (44 anni), imprenditore e vivace promotore di GranPrato, patto di filiera che impegna il molino, i panifici e biscottifici pratesi, nonché le aziende agricole e alcuni ristoratori del territorio di Prato a valorizzare la filiera corta cerealicolo pratese, come avvenuto nei giorni scorsi in occasione di EatPrato.

"A Prato il grano si è sempre fatto. E ancora oggi la farina integrale, quella che contiene il 100% del chicco compreso il germe di grano - ha raccontato - è fatta con macine in pietra. Per le altre farine sono previsti 14 passaggi di macinazione, con laminatoi rigati finché c'è crusca e via via più lisci. Nel 1937 questo molino ha avuto la sua rivoluzione industriale con l'impianto ancora funzionante per la farina di tipo 0 che è la somma di tante estrazioni con rulli in ghisa. Oggi l'elettronica - racconta il giovane mugnaio - ci aiuta ad avere maggiore efficienza ma l'esperienza dell'artigiano è sempre indispensabile Il setaccio è una maxi-macchina ''danzante'' perché appoggiata su canne flessibili che permettono di setacciare i cereali per ottenere farina, crusca, germe di grano. Maciniamo anche grani antichi come il Verna ma è utopistico che una linea di un panificio possa gestire una microproduzione a cui poi verrebbe aggiunta Manitoba; non ha senso, diverso è il discorso in casa.

Questo è l'unico molino in attività in zona: siamo scesi a una produzione di 20mila quintali l'anno, di cui 1500 quelli della filiera GranPrato. In sette anni più di 20 aziende sono legate al progetto GranPrato 'Dalla buona terra alla buona tavola' e grazie a questo progetto il grano di qualità viene conservato in un silos termico".

Più di chilometro zero, si parla di chilometro buono: nel pane e nei nostro dolci e biscotti - sottolinea l'Associazione GranPrato - ci sono ingredienti che germogliano, maturano, e vengono lavorati nella Provincia di Prato. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA