Allevamento, online movimentazione animali in Alto Adige

Circa 97.000 animali da reddito in oltre 1.000 malghe

Redazione ANSA BOLZANO
(ANSA) - BOLZANO - Negli ultimi anni nell'ambito dell'agricoltura ha fatto il suo ingresso la digitalizzazione, difatti sono già diversi i servizi online disponibili. Da domani, mercoledì 8 maggio, viene introdotta la possibilità di compilare digitalmente il modello relativo alla movimentazione degli animali da reddito.

Per ragioni di carattere sanitario, alimentare e di tutela degli animali le movimentazioni di animali da reddito verso le malghe devono essere documentate. Le aziende attive nel settore dell'allevamento in Alto Adige movimentano annualmente circa 97.000 animali da reddito in oltre 1.000 malghe presente sul territorio provinciale. Questi spostamenti degli animali nel passato dovevano essere documentati presso le locali stazioni forestali che comunicavano la segnalazione al veterinario competente. Con l'introduzione, avvenuta due anni fa, della registrazione digitale questo procedimento è stato semplificato e reso più accurato.

Domani avrà inizio un ulteriore passo in avanti grazie alla registrazione digitale della movimentazione degli animali da reddito nelle province limitrofe (modello 7). La compilazione potrà essere effettuata anche da terze persone purché formalmente delegate. "Grazie a questa innovazione le imprese che operano nel settore dell'allevamento possono effettuare le registrazioni da qualsiasi luogo ed in maniera gratuita" afferma il vice veterinario provinciale, Ernst Stifter. Attualmente, secondo Stifter, sono circa 3000 gli animali che vengono movimentati verso la provincia di Belluno e circa 2000 verso il Trentino. In un primo momento la registrazione digitale riguarda solamente i bovini, le pecore e le capre. Successivamente questo servizio verrà esteso anche ai maiali ed ai cavalli.

Il modello 4 è il documento che dichiara la provenienza dell'animale e lo accompagna durante il trasporto, dev'essere compilato quando un animale viene movimentato dall'azienda di provenienza al luogo di destinazione (altro allevamento, stalla di sosta, centro di raccolta oppure macello). Nel modello 4 sono contenute informazioni come l'identificazione dell'animale, lo stato sanitario, il luogo di destinazione, i dati del trasportatore ed eventuali informazioni sulla catena alimentare.

A partire dall'8 maggio sarà possibile, a cura del proprietario, compilare digitalmente il modello 4 ed anche il modello 7, obbligatorio per la movimentazione degli animali verso pascoli situati fuori provincia di Bolzano.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA