Mineracqua, misure pdl rischiano penalizzare settore acque

Cinque criticità, da concessioni a doppio prelievo su bottiglie

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA - Il provvedimento contiene alcune misure che "rischierebbero di penalizzare un settore che più di altri si è impegnato per accelerare il passaggio verso un'economia europea sempre più circolare e green". Così la Federazione italiana delle industrie delle acque minerali naturali e delle acque di sorgente (Mineracqua) in audizione in commissione Ambiente nell'ambito dell'esame della pdl sull'acqua.

In particolare sono cinque i punti di "criticità" del provvedimento su cui si concentra Mineracqua: attribuzione delle competenze in materia di acqua al ministero dell'Ambiente; il fatto che il rilascio o il rinnovo delle concessioni per il prelievo di acqua sia disposto dall'Autorità di distretto e sia vincolata al rispetto di alcuni principi e alla definizione del bilancio idrico di bacino di distretto; le concessioni che non possono avere durata superiore a 10 anni; incentivazione degli esercizi commerciali a servire gratuitamente acqua potabile; istituzione di un doppio prelievo sulle bottiglie di acqua minerale immesse al commercio (un centesimo per ogni bottiglia d'acqua e un centesimo sulle bottiglie di plastica). Con le misure fiscali - continua Mineracqua - introdotte sulle bottiglie "si metterebbe a rischio la produzione, la commercializzazione e l'occupazione di molte piccole e medie imprese italiane".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: