Superficie alberata nel mondo cresciuta del 7,1% dal 1982

Ricerca, cali in zone tropicali superati da aumento in temperate

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA - Dal 1982 al 2016 la superficie mondiale coperta da alberi è aumentata del 7,1%: +2,24 milioni di km quadrati, un'area pari a Texas ed Alaska messi insieme. La deforestazione nelle aree tropicali è stata compensata e superata dall'ampliamento delle foreste nei paesi temperati di America, Europa e Asia (dovuta all'abbandono delle colture), dalla crescita di alberi nelle zone polari (a causa del riscaldamento globale), e dai piani di riforestazione in Cina. Lo sostiene uno studio dell'Università del Maryland pubblicato da Nature. La copertura mondiale di alberi dal 1982 al 2016, è aumentata da 31 a 33 milioni di km quadrati. L'aumento maggiore si è verificato nelle foreste temperate continentali (+726.000 km quadrati), foreste boreali di conifere (+463.000 km2), foreste umide subtropicali (+280.000 km2). Mentre le zone tropicali hanno subito le perdite di alberi maggiori: le foreste umide tropicali (-373.000 km2), le foreste pluviali tropicali (-332.000 km2) e le foreste secche tropicali (-184.000 km2).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA