Bonus Verde, gli agronomi del Conaf spiegano come ottenerlo

Fino a 1.800 euro per ristrutturare giardini e parchi privati

Redazione ANSA ROMA

Il verde di case e giardini non è solo bellezza, ma anche salute e benessere. Sembra averlo ben compreso il legislatore che con il Bonus Verde ha messo a disposizione - con la Manovra approvata a dicembre scorso, su proposta del ministero delle Politiche Agricole - fino a 1.800 euro per piantare nuovi alberi, realizzare impianti d'irrigazione, ristrutturare vialetti e giardini, completare tappeti erbosi. ''È un'opportunità per alzare la qualità della vita delle nostre case'', come sottolinea Andrea Sisti, presidente del Conaf, al convegno di domani organizzato all'interno di EuroFlora avvalendosi del supporto dei colleghi del Consiglio nazionale e della Ordine regionale della Liguria.

"Il bonus verde offre la possibilità al singolo privato cittadino di detrarre con l'Irpef il 36% dei costi di progettazione, dei lavori di impiantistica e di manutenzione del verde, fino a un massimo di 1.800 euro.- precisa Sabrina Diamanti, Consigliere nazionale del Conaf - "L'agevolazione, introdotta in via sperimentale nel 2018, vuole incentivare le opere di riqualificazione e recupero delle aree verdi, siano esse di nuova realizzazione che di manutenzione straordinaria o ristrutturazione di giardini e terrazzi privati e condominiali.

Quindi, si potrà intervenire su aree recintate private, unità abitative, pertinenze, edifici esistenti purché siano interventi che partano da un progetto realizzato da un professionista qualificato, come lo sono gli agronomi''. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: