Terremoto, nasce "Laboratorio Rinascita" del Centro Italia

Piattaforma web promozione e vendita eccellenze enogastronomiche

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA - ''Valorizzare e promuovere in Italia e all'estero le eccellenze enogastronomiche e il patrimonio naturalistico, artistico e culturale dei territori colpiti dagli ultimi eventi sismici di Lazio, Abruzzo, Marche e Umbria''.

Nasce così il ''Laboratorio della rinascita'' la prima piattaforma di incontro e confronto con un portale digitale (laforzadirinascere.it) che permetterà inoltre l'acquisto tramite e-commerce dei prodotti tipici locali e quindi di restituire una reale ripresa economica di queste aree, a distanza di un anno e mezzo dal terremoto del Centro Italia. La piattaforma ideata dall'Associazione Alfa Fenice con l'Università degli Studi di Roma ''La Sapienza'' e il Centro di Ricerca ''Digilab 3D'' dell'Ateneo, con il patrocinio del Parlamento Europeo, del Senato e della Presidenza della Repubblica e' stata lanciata a Roma durante l'incontro 'La Forza di Rinascere' presso l'Aula Magna della Università La Sapienza.

''Con il Laboratorio - spiega Sandro Sassoli presidente di Alfa Fenice - cerchiamo di rappresentare un amplificatore che sia un riferimento di queste eccellenze e dei territori di cui fanno parte, coinvolgendo sindaci, artigiani e produttori, chef e le realtà locali del Terzo settore''.

''Con il contributo dell'Istat - specifica - il laboratorio è inoltre un centro di ricerca, sviluppo e promozione per il rafforzamento e la crescita delle imprese produttrici, con studi di settore e del mercato, per incrementare i flussi turistici''.

Il progetto prevede l'implementazione di un marchio comunale ''De.Co.'' (denominazione comunale) dei prodotti tipici locali. Martina Corona di Alfa Fenice, curatrice della piattaforma ricorda che ''da oggi è online; la vendita invece avverrà appena riusciremo a catalogare tutte le eccellenze dei territori, contiamo di essere attivi tra qualche mese''.

Tra gli chef coinvolti Franco Madama del Grand Hotel Via Veneto di Roma ricorda che ''il nostro contributo è quello di individuare dei prodotti di queste territori ricchi di materie prime ed eccellenze da inserire nelle ricette dei nostri piatti''.

Il laboratorio della Rinascita vede come partner anche l'Università degli Studi di Teramo (Facoltà di Bioscienze e tecnologie agro-alimentari e ambientali), l'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e l'Ente Parco Gran Sasso e Monti della Laga.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA