Premi Bandiere Verdi, dalla frittata di Cicerone al basilico 'green'

Aziende giovani protagoniste nei riconoscimenti della Cia-Agricoltori italiani

Redazione ANSA ROMA

- ROMA - Recuperare varietà locali di vite e di grano in estinzione, come la Tintilia molisana e il Khorasan Saragolla marchigiano, per valorizzarle sui mercati attraverso l'e-commerce. Riportare sulle tavole del proprio agriturismo ricette come la Patella Thirotarica, la frittata preferita da Cicerone, ma anche specializzarsi nella coltivazione intensiva del basilico genovese Dop a impatto ambientale zero grazie all'uso di energie verdi e impianti fotovoltaici e a biomassa.
Sono alcuni esempi dei campioni vincitori di 'Bandiera Verde Agricoltura 2017', il premio promosso dalla Cia-Agricoltori Italiani, consegnato oggi in Campidoglio a 16 realtà doc della nuova agricoltura italiana, scelti in base a specifiche categorie. Sono stati assegnati anche 3 riconoscimenti a Comuni rurali virtuosi e 7 Premi speciali.
Due le parole d'ordine del successo delle aziende agricole premiate: l'essere riuscite a tenere insieme tradizione e innovazione, promuovendo tanti dei quasi 5 mila prodotti tradizionali grazie alle nuove tecnologie. E sono soprattutto i giovani al centro di questa 15 edizione di 'Bandiera Verde', a dimostrarsi più attenti a cogliere le opportunità del marketing e della ricerca, una dinamicità capace di creare in media il 35% di valore aggiunto in più dei colleghi senior. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA