Agricoltura del futuro in Israele, robot raccoglierà mele

Con 4 braccia bioniche afferrerà 10.000 frutti l'ora

Redazione ANSA
(ANSAmed) - TEL AVIV - Assillati da vari problemi, fra cui la penuria di manodopera, gli agricoltori israeliani guardano ora con crescente interesse agli sviluppi dell'hi-tech nella fiducia che esso possa assistere le loro attività in futuro. Secondo quanto riferisce il quotidiano Mammon, i membri del kibbutz Merom ha-Golan (nelle alture del Golan) hanno avviato una cooperazione con la start-up FFRobotics per la produzione di un robot a cui potrebbe essere affidata la raccolta delle mele e di agrumi. Si tratta di un trattore dalla forma simile a un polpo. E' dotato di quattro braccia bioniche con telecamere capaci di stabilire con precisione grazie ad uno speciale algoritmo se il frutto sia maturo. I manovratori del robot potranno regolarlo adeguatamente, a seconda che esso sia incaricato di raccogliere mele oppure agrumi. Saprà cogliere 10 mila frutti all'ora, scrive Mammon, 10 volte meglio di qualsiasi squadra di lavoratori umani. Dopo tre stagioni di prove, il primo prototipo dovrebbe essere presentato l'anno prossimo. Il suo prezzo prevedibile sarà di un milione di shekel, circa 235 mila euro.

''I giovani non vogliono più lavorare nei campi'' ha detto al giornale un membro del kibbutz. ''Se non sapremo trovare una soluzione computerizzata che sostituisca la manodopera, l'agricoltura non avrà futuro''. (ANSAmed).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA