Arriva l'ok del Senato, obbligo etichette per tutti gli alimenti

Centinaio: "così vince il made in Italy"

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA - Via libera dell'Aula del Senato all'obbligo di etichettatura dei prodotti alimentari made in Italy, indicando l'origine di tutti gli alimenti. L'assemblea ha approvato l'emendamento già 'promosso' dalle commissioni.

"Vince il Made in Italy, vincono i produttori onesti e i consumatori che ora potranno scegliere in totale trasparenza. Niente più informazioni ingannevoli né falsi sulle nostre tavole. Lo avevamo promesso e ora portiamo a casa questo importante risultato. Ce lo avevano chiesto i cittadini, le associazioni di categoria e le nostre aziende che ogni giorno, con il loro lavoro e le eccellenze agroalimentari prodotte, portano in alto il nome del nostro Paese nel mondo. Noi siamo dalla loro parte". Così il ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio, commenta l'approvazione in Senato dell'emendamento.

Secondo il presidente dell'associazione, Ettore Prandini, si tratta di "una grande vittoria per agricoltori e consumatori per dare la possibilità di conoscere finalmente la provenienza della frutta impiegata in succhi, conserve o marmellate, dei legumi in scatola o della carne utilizzata per salami e prosciutti fin ad ora nascosta ai consumatori, ma anche difendere l'efficacia in sede europea dei decreti nazionali già adottati in via sperimentale in materia di etichettatura di origine di pasta, latte, riso e pomodoro".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: