Uva e radicchio protagonisti campagna qualità ortofrutticola

Ortofrutta Italia e Mipaaft, filiera mette al centro i consumatori

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA - Uva da tavola e radicchio protagonisti della campagna di comunicazione presentata a Roma e promossa dall'organizzazione interprofessionale Ortofrutta Italia con il patrocinio del ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo, e presentata a Roma, presso lo stesso ministero. La campagna, dedicata fino a ottobre a uva da tavola e radicchio, riguarda in totale una decina di prodotti e i prossimi saranno clementine, kiwi, aglio, arance e limoni. La campagna vede i coltivatori al fianco di produttori e distributori con l'obiettivo di aiutare i consumatori a scegliere la migliore frutta e verdura di stagione e per promuovere la qualità e l'eccellenza dell'ortofrutta italiana.

Nell'ambito dell'iniziativa oltre 5.000 punti vendita delle principali catene della moderna distribuzione, negozi specializzati e grossisti dei mercati agroalimentari esporranno poster informativi con le indicazioni sulle principali tipologie dei prodotti. "Favorire la promozione e la distribuzione dei prodotti nazionali di qualità, oltre ad essere una iniziativa necessaria e positiva, è anche un obiettivo del nostro ministero", ha detto Pietro Gasparri, dirigente Sviluppo imprese e cooperazione, della Direzione Generale per la Promozione della qualità agroalimentare e dell'ippica del Mipaaft e "per questo stiamo lavorando anche sul riconoscimento di altre organizzazioni interprofessionali". Per Nazario Battelli presidente dell'organizzazione interprofessionale di filiera, Ortofrutta Italia "la promozione e la comunicazione istituzionale di filiera, per noi è un progetto di utilità pubblica , per fornire informazioni ai consumatori nei punti vendita e con un più ampio e complessivo obiettivo di miglioramento qualitativo dei prodotti ortofrutticoli" e "se ormai siamo autosufficienti nei punti vendita, per l'aspetto della comunicazione ci siamo resi conto che invece serve un supporto esterno da parte dei ministeri".(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA