Clima: Fao a Cop23, fare di più su gas serra da agricoltura

Da Silva, integrare mitigazione in tutto sistema alimentare

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 14 NOV - Le emissioni del settore agricolo sono destinate ad aumentare in futuro, contribuendo ancora di più al cambiamento climatico, a meno che il mondo non adotti metodi climaticamente intelligenti di produrre, trasportare, lavorare e consumare il cibo. Questo il messaggio del Direttore Generale della Fao, José Graziano da Silva, alla Conferenza delle Nazioni Unite sul Clima, COP23.

"Il cambiamento climatico costringe milioni di persone in un circolo vizioso di insicurezza alimentare, malnutrizione e povertà. Dobbiamo guardare alla dura realtà: non siamo facendo abbastanza per affrontare questa minaccia immensa", ha affermato Graziano da Silva, sottolineando che i Paesi meno sviluppati e i Piccoli paesi Insulari in via di Sviluppo (SIDS) sono "particolarmente vulnerabili" al cambiamento climatico.

Almeno un quinto delle emissioni di gas serra possono essere attribuite all'agricoltura. "Non basta cambiare il modo in cui produciamo il nostro cibo - ha detto Da Silva -. Dobbiamo integrare la mitigazione e l'adattamento al cambiamento climatico lungo l'intero sistema alimentare: dalla produzione, al trasporto, dalla lavorazione al consumo, sia nelle zone rurali che in quelle urbane". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA