Gli chef dopo Greta, per Beck protezione ambiente è priorità

Sensibilizzare a fare del proprio meglio per limitare danni

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA - Gli chef diventano paladini dell'ambiente, e l'emergenza climatica, denunciata dall' attivista Greta Thumberg, mobilita anche questi professionisti che hanno a che fare ogni giorno con i frutti della terra, dei boschi e il pescato quali ingredienti in cucina. ''Sono piuttosto preoccupato; la protezione dell'ambiente in cui viviamo è una priorità", ha detto lo chef pluristellato Heinz Beck in una intervista all'ANSA. "Quindi - ha aggiunto - ritengo giusto sensibilizzare le persone, a livello globale, a fare del proprio meglio per limitare i danni e modificare gli atteggiamenti sbagliati che abbiamo o abbiamo avuto in passato e che hanno contribuito al peggioramento della situazione''.

Il Rome Cavalieri, di cui fa parte il ristorante tre stelle Michelin "La Pergola", è certificato Green Key, e le pratiche virtuose si riflettono nel menu di Beck: ''Studio costantemente, insieme allo staff, per cercare di rendere ogni piatto - ha sottolineato - il più sostenibile possibile, limitando gli sprechi e cercando di sfruttare anche gli scarti delle materie prime. Ad esempio in "Fontana o Pomodoro" del pomodoro non si butta via nulla.

Per le materie prime, mi avvalgo, tra gli altri, di alcuni fornitori biodinamici, come per le erbe ed i germogli, che acquistiamo da un produttore a km0 della campagna romana. Inoltre in cucina, adottiamo soluzioni green e all'avanguardia per ottimizzare al meglio i consumi energetici delle varie attrezzature. Aderisco con piacere - ha annunciato - non solo con La Pergola ma anche con gli altri ristoranti che gestisco con la B&M Consulting, alla kermesse "Al Dente" nell'ambito del World Pasta Day 2019, che celebra l'alimento sostenibile per eccellenza e piatto simbolo della dieta Mediterranea''.

E se Greta venisse a cena a la Pergola, ha risposto Beck infine all'ANSA: ''Ci sta dimostrando di essere una ragazza dalle idee molto chiare, quindi le lascerei la libertà di scegliere tra i piatti del menu''.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA