Fipe lancia campagna #UsaLaZuccheriera, sprecati 63 milioni

A causa dell'uso delle bustine per vecchia direttiva superata

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 11 LUG - Ammonta a uno spreco di 14 milioni di kg./anno per un valore di 63 milioni di euro l'uso delle bustine di zucchero per caffè o cappuccini. A segnalarlo è la Federazione italiana pubblici esercizi (Fipe) che ha lanciato la campagna "#UsaLaZuccheriera". L'iniziativa è mossa - spiegano i proponenti - dal fatto che la quantità di zucchero che utilizziamo per zuccherare, ad esempio l'espresso, è superiore a quella di cui abbiamo bisogno con il risultato - dicono dalla Fipe- che la differenza si spreca. "L'uso delle bustine - viene spiegato in una nota - è stato introdotto con una direttiva europea nel 2004 che hanno portato all'eliminazione delle zuccheriere con le quali era possibile regolare la quantità di zucchero nel caffè o nel cappuccino". "La zuccheriera - si precisa ancora - è stata reintrodotta, dopo un intervento della Federazione pubblici esercizi, con una deroga del ministero delle Attività Produttive che ha favorito il reinserimento dell'uso di dosatori con beccuccio al posto delle zuccheriere con coperchio, ma vista la consuetudine delle bustine e il timore di sanzioni le zuccheriere precisa la Fipe- sono diventate superflue". La campagna "#Usalazuccheriera" è finalizzata dunque a voler informare - conclude infine la Federazione - i clienti sugli effetti prodotti da un piccolo gesto quotidiano quale è quello di zuccherare l'espresso nell'ambito di una politica contro lo spreco alimentare e dello zucchero dovuto alla massiccia e quasi esclusiva diffusione delle bustine in ristoranti e, soprattutto, bar. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA