Chef Apreda, peperoncino agli Azzurri, quello che è mancato ieri

Per superare choc a tavola pasta all'amatriciana o minestrone

Redazione ANSA ROMA

ROMA - L'amaro in bocca per l'esclusione dell'Italia dai Mondiali di calcio la sente anche uno chef stellato come Francesco Apreda che, alla guida del ristorante Imago dell'Hotel Hassler 5 stelle lusso a Roma, ha conquistato quest'anno due massimi riconoscimenti: le Tre Forchette del Gambero Rosso e i Tre Cappelli della guida Ristoranti dell'Espresso.

"Mia figlia - ha detto all'ANSA, sconsolato, Apreda - è nata proprio il 9 luglio 2006, quando vinse l'Italia vinse i Mondiali, una coppa che io ho ammirato dalla sala parto. Ieri sera sono rimasto a casa per guardare la partita con mio figlio Alex. Che delusione nei suoi occhi quel finale. A sei anni è della generazione 'zero mondiali', e chissà quando conoscerà l'emozione di una vittoria planetaria".

L'Hassler è stato il primo grande albergo della Capitale a dotarsi di un ristorante di qualità, 60 anni anni fa dei quali da 10 anni esatti con la cucina dell'Imago firmata Apreda. ''Se stasera, all'indomani della defaillance della Nazionale, venisse Gigi Buffon a cena con i compagni di squadra, - continua lo chef Apreda - offrirei loro pasta all'arrabbiata, tipica di Roma e della regione ma di fatto un piatto nazionale da riscoprire nel suo valore identitario e di gusto. Ma non nella versione rivisitata con Spice Bombay come ho in carta a pranzo al Palm Court dell'Hassler, ma con tanto tanto peperoncino, quello che è mancato ieri" ha osservato il cuoco tifoso.

Mentre agli Italiani che devono riprendersi dal "fallimento che e' della Nazionale, del calcio ed anche sociale", come ha detto l'estremo difensore, "consiglio una grande Amatriciana, con pasta di Gragnano e al dente, non scotta come spesso la mangiano quei 'tirapalle in aria' con cui siamo andati a perdere. Altro comfort food è il minestrone, con le gustose verdure di stagione, dalla zucca al pomodoro 'appiccatello' che preserva gusto e aroma fino all'inverno grazie alla sua buccia spessa. Per chi invece trascorre la serata on the road - consiglia ancora lo chef Apreda - il panino scaccia-malinconia può essere con salsiccia e broccoletti, ancora più gustoso se col pane cafone".(ANSA).

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA