Nazionale italiana cuochi protagonista a Artigiano in Fiera

A Fieramilano piatti d'autore all' Artimondo restaurant

Redazione ANSA ROMA

- ROMA - Oltre a una ristorazione sempre più di qualità e rappresentativa delle tradizioni culinarie del mondo, all'Artigiano in Fiera debutterà una grande novità. Accanto agli oltre 40 ristoranti e alle numerose piazze del gusto dedicate alle eccellenze regionali e internazionali, nel padiglione 4 della rassegna prenderà corpo Artimondo restaurant, un nuovo spazio dedicato alle migliori ricette del made in Italy, promosso con la collaborazione della Federazione italiana cuochi e della sua rappresentativa azzurra, la nazionale italiana cuochi-Nic. Il ristorante - spiega una nota - nasce per mettere a fattor comune due grandi tradizioni. Da un lato, quella culinaria interpretata, per la prima volta in fiera, dalla nazionale italiana degli chef; dall'altra i prodotti artigianali. Un percorso del gusto che toccherà alcune delle più importanti tipicità italiane: dal peperone crusco (Basilicata) alla fregola (Sardegna), dal riso (Piemonte) al pane di Altamura (Puglia), dalla farina di ceci (Sicilia) alle olive taggiasche (Liguria), dalla porchetta (Lazio) al lardo di Colonnata (Toscana). La Nic rappresenta al meglio - osservano gli organizzatori di Artigiano in Fiera - un universo di qualità e eccellenza ai fornelli, la Federazione italiana cuochi: 120 associazioni provinciali, 20 unioni regionali, numerose delegazioni estere che, ogni anno, annoverano una media di 20.000 associati. L'Artigiano in Fiera lo scorso anno è stata raggiunta da 1.670.000 visitatori da tutta l'Italia. Oltre alle tratte di Trenord, al sistema infrastrutturale del Nord Italia e alle metropolitane milanesi, anche Italo effettuerà, come lo scorso anno, una fermata straordinaria presso la stazione di Milano Rho - Fiera.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA