Festa a sorpresa per 75 anni Iginio Massari, re della pasticceria

Menu ad hoc preparato dagli amici chef pluristellati

Redazione ANSA ROMA

Festa a sorpresa per i 75 anni di Iginio Massari: il 5 ottobre il re della pasticceria è stato accolto da un centinaio di amici e parenti al Ristorante Carlo Magno di Collebeato, vicino Brescia, e festeggiato con un menu ad hoc. Una cena d'eccezione con una 'superband' di chef del panorama italiano ed internazionale che sommati vantano 8 stelle Michelin. Dall'aperitivo a cura di Claudio Tiranini, passando per le creazioni dei pluristellati Philippe Léveillé e Gennaro Esposito, che hanno presentato rispettivamente 'Volevo essere un pomodoro' e 'Seppia, inchiostro e fegato con salsa verde al limone candito'. E ancora, 'Abbiamo pensato a Iginio', la creazione di Beppe Maffioli - chef del ristorante che ha ospitato la serata - e Ljubica Komlenic, padrona di casa dello Sporting di Caorle. Alessandro Borghese ha dedicato al festeggiato il 'Riso con gambero rosso di Mazara, capperi fritti, scorza di limone e crema di basilico'. L'ultima portata, il 'Filetto alla Rossini', è stata affidata a Igles Corelli.

Infine il dolce, 'Il peccato', è stato creato dallo staff della Pasticceria Veneto di Iginio Massari, a base di mela in infusione nella menta, crema vaniglia, croccante sul fondo del dolce, confettura mista mela-lampone con sfumature di arancia. Una tentazione che racchiude la sua idea di pasticceria: "Il dolce è trasgressione, se non trasgrediamo vuole dire che non riusciamo a capire di che pasta siamo fatti. E' un peccato da godere".

Tanti gli ospiti della serata per Massari - prossimamente di nuovo protagonista su Sky Uno di The Sweetman - tra cui volti noti del mondo dello spettacolo e dello sport, come il bresciano Omar Pedrini e il campione di calcio olandese Clarence Seedorf.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA