Da Slowfood e Lifegate al via progetto 'Città d'Orti'

Insieme a Comart, moduli formativi in azienda e online

Redazione ANSA MILANO

- MILANO - Per vedere spuntare sempre più aree coltivate anche in città nasce Città d'Orti, il progetto comune di LifeGate, Slow Food Italia e Comart, che si propone di divulgare il modello di agricoltura urbana tramite la diffusione e la promozione di orti domestici, aziendali e urbani. Gli orti urbani stimati in Italia sono 18 milioni, un fenomeno in crescita sia come opportunità di recupero di aree verdi abbandonate all'incuria e al degrado, sia come momento educativo e di socializzazione.

Il nuovo progetto si propone come una "scuola di orti", nella quale i tre partner dell'iniziativa mettono a disposizione indicazioni e suggerimenti sulle colture più adatte, sulle loro proprietà e benefici nutrizionali e su tempi e modi di coltivazione. Grazie alla collaborazione tra Slow Food Italia e LifeGate è stato possibile coinvolgere direttamente le aziende: grazie ad appositi moduli formativi, i dipendenti possono imparare concretamente, con le mani nella terra, come dar vita a un orto, conoscere il ciclo delle stagioni e condividere questa esperienza con bambini e familiari. Inoltre, grazie a LifeGate, è possibile rendere le attività a Impatto Zero, tramite il calcolo, la riduzione e la compensazione delle emissioni di CO2.

Ma l'aspetto formativo del progetto continua anche online: sul portale di LifeGate è stata infatti creata una speciale sezione dove si possono trovare tutte le informazioni per creare e curare il proprio orto in città, dai terreni assegnati dall'amministrazione comunale a consigli sull'organizzazione di orti su balconi e terrazze. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA