Aidaa denuncia Sgarbi, offende capre. Lui, è un complimento

Contro critico arte esposto animalista a procura di Ferrara

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 2 GEN - Un esposto contro Vittorio Sgarbi alla procura di Ferrara è stato presentato dall'Aidaa (Associazione italiana Difesa Animali e Ambiente) per verificare se l'uso spregiativo del termine "capra" che, per Aidaa, ''lo stesso critico d'arte usa a sproposito non sia un'incitamento al maltrattamento di animali, oltre che un uso scorretto della lingua Italiana''. "E' una provocazione la nostra - spiega Lorenzo Croce, firmatario della denuncia contro il professor Sgarbi - fatta contro chi delle provocazioni ha fatto un modo di vivere e quindi a lui chiediamo oltre che di smetterla di usare impropriamente il nome Capra come epiteto anche di andare a vivere tre giorni con i pastori ed imparare pascolando le capre quando sono intelligenti quegli animali". Nella replica Sgarbi ha detto: «Ringrazio l'Aidaa - ha affermato l'esperto d'arte - condividendo pienamente le loro posizioni. Infatti, avendo evitato di legare al sostantivo capra qualunque aggettivo, ho sempre inteso "capra" come un complimento, considerando di molto inferiori alcuni uomini. Suggerisco - sempre sul filo dell'ironia ha detto infine Sgarbi - all'Aidaa di fare un esposto anche contro Gesù Cristo che, identificandosi nel "buon pastore", ha riconosciuto negli uomini le sue pecore».(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie