Debutta a Roma Diwine Fashion, mix di eccellenze made in Italy

Abiti di Gai Mattiolo e sartoria teatrale e enogastronomia Lazio

Redazione ANSA

ROMA - Esperienze multisensoriali e immersive nei mondi del fashion, cibo, vino, musica, beauty. Così il Made in Italy regala emozioni e crea benessere, anche economico, soprattutto quando si tratta delle nostre eccellenze. Ed è proprio questo l'obiettivo del format Diwine Fashion@ - registrato, ideato e diretto da Valeria Mangani, ceo di Made in Italy Luxury, che sarà presentato oggi a Roma. La serata-evento, "confezionata" per la Regione Lazio, accenderà i riflettori sulle eccellenze artigianali del territorio.

"Diwine Fashion@ intende dimostrare come le eccellenze del Made in Italy, se valorizzate, possano riuscire con una adeguata promozione, a mettere in moto una vera e propria economia delle emozioni alla cui crescita potrebbe contribuire in modo determinante il turismo - sottolinea Mangani - Basti pensare al vino, ambasciatore e promotore del turismo nel mondo". In una ricerca svolta da Ipsos, su un campione di 18 Paesi, cibo e vino risulterebbero la terza motivazione che spingerebbe i turisti a fare un viaggio in Italia, meta che risulta 1a in classifica per associazione a qualità della vita.

La regia di Valeria Mangani solleticherà i cinque sensi con un percorso emozionale di luci, colori, suoni e tableau vivant di modelle con abiti di Gai Mattiolo e della sartoria teatrale CostumEpoque. A stimolare il gusto, i piatti e i vini del territorio delle Cantine Coletti Conti (Anagni, Frosinone), Stefanoni (Montefiascone, Viterbo), Casale del Giglio (Agro Pontino, Latina) e Azienda Agricola San Lazzaro (Marta, Viterbo) che custodiscono tante storie illustrate, per l'occasione, dall'antropologo del gusto Sergio Grasso.

Profumi d'autunno pervaderanno l'aria di essenza al mosto d'uva fragola, di Laboratorio Olfattivo, in un'atmosfera resa ancora più suggestiva da contaminazioni musicali dalla vocalist di fama internazionale Cinzia Tedesco che canterà, accompagnata da Stefano Sabatini al piano e da Giovanna Famulari al violoncello, arie d'opera verdiane e pucciniane riproposte in chiave Jazz e tratte da Verdi's Mood e da Mister Puccini.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie