Cibus 2020, qualità sostenibile al centro della kermesse del cibo

Al salone sono attesi oltre 3.000 espositori e 80.000 visitatori

Redazione ANSA BOLOGNA

BOLOGNA - Saranno la sostenibilità ambientale e l'attenzione a temi come eticità, trasparenza e rispetto del territorio da parte della filiera agroalimentare italiana al centro di Cibus 2020, salone dedicato al cibo, giunto alla sua 35/a edizione e in programma dall'11 al 14 maggio del 2020 a Parma.

Alla kermesse - organizzata da Fiere di Parma e Federalimentare in collaborazione con Agenzia Ice - saranno esposti migliaia di nuovi prodotti, 1.300 quelli presentati a Cibus 2018, e una guida green dedicata porterà i visitatori alla scoperta degli articoli 'Made in Italy' che si distinguono per eco-sostenibilità.

Al salone sono attesi oltre 3.000 espositori e 80.000 visitatori professionali, di cui circa un terzo proveniente dall'estero, che potranno confrontarsi anche su altri punti cardine come il rapporto tra l'industria alimentare italiana e la moderna distribuzione internazionale e scoprire le Start Up innovative nel 'food & beverage' ospitate nell'area 'Start Up Lab'.

In attesa dell'appuntamento di maggio, prosegue il tour internazionale per presentare Cibus 2020: la prossima tappa in programma è la fiera tedesca Anuga (dal 5 al 9 ottobre) dove, oltre alla attività promozionale, Cibus e Federalimentare offrono un servizio legale di segnalazione di prodotti contraffatti o imitativi del Made in Italy eventualmente presenti nella fiera tedesca.

Cibus sarà inoltre presente al 'Fhc Food Hotel Chine' di Shanghai, dal 12 al 14 novembre mentre a Parigi, il 12 dicembre, sarà uno degli sponsor al Trofeo dell'Innovazione organizzato dalla rivista del largo consumo LSA. A febbraio 2020, infine, l'attività di presentazione di Cibus proseguirà a Dubai a Gulfood e a marzo a Tokio al Foodex Japan.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA