Prato è capitale del gusto e del bere miscelato

Al via eatPrato, video arte per raccontare chef e pasticceri

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA - Una nuova meta per enoturisti e golosi di arte e pasticceria. Prato svela un volto poco noto, con un cartellone ricco di degustazioni, show cooking e incontri vis à vis con maestri pasticceri, bartender e chef. Fino a domenica, eatPrato mette in vetrina tutto questo cercando le nuove tendenze a tavola e nell'universo dei vini naturali.

Apertura in notturna stasera per la kermesse con una spettacolare performance di videomapping immersiva che gioca tra suoni e luci proprio con Food e Arte, nella piazza del Comune. E a conclusione, domenica sera, con la Sweetnight con tutte le firme dei Maestri Pasticceri pratesi, rinomati per i cantucci, le pesche, lo zuccotto. Per la tre giorni il Giardino Buonamici, nella piazza omonima, diventerà la più grande cucina urbana open air: 1000 mq nel cuore della città a due passi dalle mura medievali e dal duomo.

Sotto i riflettori - assicurano i promotori (Comune di Prato, con Patrocinio Regione Toscana e Provincia di Prato, organizzato da Strada dei Vini di Carmignano e dei Sapori Tipici Pratesi) - "una Nouvelle Vague del Gusto. La cucina colta e contemporanea della città toscana che custodisce la tradizione con un passo aperto e moderno". Un banco di prova per una commistione tra arte, gusto, design, videografica, che metterà in luce il centro storico della cittadina toscana e tipicità come la Mortadella di Prato Igp, il formaggi del pepolino, il Pecorino di Cantagallo che è anche presidio Slow Food, mostarde di fragola e pepe o di arancia e cipolle.
Tra i cocktail in stile local&global, lo Spriz in Prato, Un Americano a PRato, il Negroni Albino, e il gin tonic della lupa.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA