Olio: all'Ercole Olivario in gara 10 etichette del Lazio

Assegnati i premi regionali per i migliori extravergine

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA - Sono dieci le etichette del Lazio che parteciperanno alla selezione finale dell'Ercole Olivario, concorso oleario tra i più rilevanti in Italia le cui finali si terranno a Perugia il prossimo 30 marzo. Il risultato odierno, che pone la regione Lazio al secondo posto tra le 17 partecipanti, emerge con la cerimonia di premiazione dei vincitori di "Orii del Lazio - Capolavori del gusto", XXVI concorso regionale per i migliori oli extravergine di oliva. Alla selezione, promossa da Unioncamere Lazio e con in gara le 4 denominazioni regionali (Sabina Dop, Canino Dop, Tuscia Dop e Colline Pontine Dop), hanno partecipato 38 aziende per un totale di 45 etichette, con una prevalenza della provincia di Viterbo con 16 prodotti in concorso, seguita da Latina con 13 partecipanti, 7 da Frosinone, 5 da Roma e 4 da Rieti.

Il concorso ha premiato come migliore biologico l'azienda agricola biologica Orsini di Priverno (Latina) per "Orsini Colline Pontine Dop" e per il migliore monovarietale l'azienda agricola Cosmo Di Russo di Gaeta (Latina) con il "Don Pasquale".

L'azienda Impero Biol di Sonnino (Latina) con "Impero Biol Colline Pontine Dop" ha vinto invece la sezione Olio ad Alto Tenore di Polifenoli e Tocoferoli, mentre il premio per la Migliore Confezione "Premio Tonino Zelinotti" è andato al Frantoio Tuscus di Giampaolo Sodano e C. di Vetralla (Viterbo) con il "Tuscus Tuscia Dop". Il Premio Grandi Mercati all' azienda agricola Biologica Quattrociocchi Americo di Alatri con "Superbo" (Frosinone). Il premio della critica è stato assegnato all'azienda agricola Cosmo Di Russo di Gaeta (Latina) per il "Don Pasquale".(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA