"Tiramisù World Cup", sfida nel territorio del Prosecco

Al via il torneo che eleggerà il Campione del mondo

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA - Candidature aperte per partecipare a una delle competizione più ghiotte dell'anno: torna anche per il 2018 la sfida che premia chi fa "davvero il tiramisù più buono del mondo". La competizione, denominata come "Tiramisù World Cup" e in programma da giovedì 1 novembre a domenica 4 novembre con filo conduttore il Prosecco e il suo territorio, mette alla prova tutti i non professionisti che possono iscriversi alla categoria "ricetta originale" o alla "ricetta creativa" consultando il sito www.tiramisuworldcup.com. In tutto i concorrenti selezionati saranno 600. Le tappe della selezione saranno svolte dall'1 al 3 novembre nei comuni di Conegliano, Pieve di Soligo e Valdobbiadene. Le semifinali e la finale sono invece in calendario domenica 4 novembre a Treviso presso la Camera di Commercio di Piazza Borsa. L'edizione 2018 premierà un "Campione del Mondo" per ciascuna categoria, uno per la "ricetta originale" e uno per la "ricetta creativa". Commentando l'avvio della competizione l'assessore regionale al Commercio estero e alle attività promozionali del Veneto Federico Caner sottolinea che il tiramisù "è un dessert nato alle Beccherie dei Campeol che tutto il mondo ci invidia, un biglietto da visita importante per "The land of Venice", il brand che stiamo promuovendo all'estero per far conoscere ed apprezzare a livello mondiale la nostra regione nella sua interezza, di cui la ricca tradizione culinaria è solo uno dei tanti fattori di attrazione turistica".

"Mi auguro - aggiunge l'assessore - che la partecipazione internazionale alla 2a edizione della Tiramisù World Cup cresca ulteriormente e che contribuisca a promuovere sui mercati internazionali la varietà e la ricchezza della nostra bellissima regione, spesso solo scalfita dai turisti di passaggio".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA